close
Economy

Giovani, Italiani e…creativi

Monza Villa Reale

A Monza e Brianza i titolari delle imprese individuali creative sono in maggioranza italiani, 1 su 3 è under 40 e 1 su 4 è donna.  Sono italiani, uomini soprattutto, e under 40. Sono i “creativi” a Monza e Brianza, i titolari di una impresa individuale attiva nei settori dell’editoria e del web, della pubblicità e del design.

La quasi totalità dei “piccoli” imprenditori creativi della Brianza è italiana (96%) e giovane (1 su 3 ha meno di 40 anni). E 1 impresa individuale creativa su 4 ha una titolare donna. Complessivamente le imprese “culturali” attive a Monza e Brianza sono  2104 (oltre il 7% del totale lombardo) e crescono in un anno del 2,3%, quasi il doppio di quelle lombarde (+1,6%).

E sono più di 600 le imprese “informatiche”, che operano nei settori di attività di programmazione e trasmissione, produzione di software, consulenza informatica e attività connesse. A crescere di più in un anno le imprese legate a musica, design e informatica: rispettivamente +23,5%, +11% e +55,6%. È quanto emerge da una elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese, realizzata nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto di Monza e Brianza.

Monza e Brianza è uno dei 6 distretti sostenuti da Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto Distretti culturali, ideato e realizzato da Fondazione Cariplo, con il duplice obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale e di promuovere lo sviluppo del territorio. Anche per il Distretto di Monza e Brianza la Fondazione punta proprio sulla cultura come volano per l’economia locale, una risorsa per stimolare la capacità d’innovazione e la creatività delle aziende locali. Un sostegno di quasi 4 milioni di euro, un progetto davvero all’avanguardia destinato a incidere in modo significativo sulle politiche e sulla gestione del patrimonio culturale.

L’attività di indagine sulle industrie culturali e creative ha avuto inizio con il periodo di start-up del Distretto, che prevede una collaborazione triennale tra Provincia, Camera di Commercio di Monza e Brianza e Confindustria Monza e Brianza finalizzata a creare una sintesi tra sistemi culturali e creativi e sistemi imprenditoriali e produttivi, con un investimento previsto pari a 330.000 euro.
Obiettivo dello studio e dell’analisi del settore culturale e creativo è costruirne una fotografia e monitorarne l’evoluzione, anche alla luce delle attività del Distretto dedicate alle imprese.

E di imprese e cultura si è parlato in occasione del workshop “Creatività e Impresa – La cultura crea valore” che si è tenuto oggi a Monza, in Villa Reale, nell’ambito di Lombardia Open Forum, programma di eventi che Regione Lombardia – Direzione Cultura promuove in occasione del Secondo Forum mondiale dell’Unesco sulla cultura e le industrie culturali “Il libro domani: il futuro della scrittura” (Villa Reale di Monza, 6 – 8 giugno 2011).

Tradizione, innovazione e formazione sono i pilastri su cui il Sistema MB sta puntando per dare nuovo slancio alla locomotiva economica del territorio. Il Distretto culturale evoluto parte da questo presupposto per accelerare lo sviluppo della Brianza con il suo immenso patrimonio culturale che è una delle ricchezze del territorio con potenzialità enormi, oggi ancora non completamente espresse – spiega il Presidente Dario AlleviCi proponiamo, con il Distretto,  di creare un  ponte tra il sistema economico e quello culturale mettendo in relazione, per la prima volta, pubblico e privato. Una sfida che vogliamo lanciare in occasione del Forum Unesco presentando la linea della Riconversione Innovativa agli imprenditori per illustrare loro le diverse opportunità che possono nascere dall’integrazione delle dinamiche d’impresa con un nuovo approccio al lavoro basato sulla cultura, sulla formazione, sulla ricerca e sull’innovazione

La cultura – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza – costituisce una risorsa per la collettività, una risorsa sociale, ma anche una componente economica significativa in grado di generare impresa e occupazione. Questo è l’assunto da cui partiamo, il principio che guida il nostro percorso come ente pubblico a servizio del sistema economico locale e che ispira tutte le attività che poniamo in essere per favorire le imprese creative e della cultura, dallo sportello per le sponsorizzazioni per i beni e attività culturali alla partecipazione nel Distretto Culturale Evoluto di Monza e Brianza”.

 “L’obiettivo delle attività realizzate dal Distretto – spiega Enrico Elli, Assessore alla Cultura della Provincia di Monza e della Brianza – è quello di integrare sempre di più i sistemi culturali classici già attivi sul territorio provinciale, al fine di realizzare progetti legati al tema della creatività e dell’innovazione. Durante il workshop si discuterà un possibile modello di collaborazione tra industrie e sistema culturale al fine di avviare progetti di sviluppo utili ad entrambi in grado di generare ricadute positive sull’intero sistema economico del territorio”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen