close
Varie

Euro-Dies festeggia il quarto di secolo

felicino bussini di Euro-dies

Lunga esperienza maturata sul campo, alta specializzazione dello staff e dei macchinari e un occhio sempre orientato al futuro, sono queste le caratteristiche che hanno portato EURO-DIES a raggiungere con successo il traguardo del quarto di secolo. L’azienda con sede a Lurano, nella Bassa bergamasca, nasce nel 1986 per iniziativa di Felicino Bussini,fondatore e presidente della società. Da allora non ha smesso di crescere, sia a livello economico che produttivo, estendendo le partnership commerciali ad un numero di paesi sempre maggiore.

EURO-DIES è un’azienda specializzata nella produzione di matrici per l’estrusione di alluminio, stampi per la creazione di profilati impiegati in moltissimi campi, dall’edilizia all’aeronautica passando per i trasporti. La capacità produttiva della società arriva fino a matrici di 680 mm di diametro, una misura legata alle esigenze specifiche di settori come trasporti e automotive.“Puntare esclusivamente sull’alluminio è stata la scelta vincente – ha affermato il presidente -. Ha molteplici impieghi, è riciclabile e garantisce ottime performance quantitative grazie ad una richiesta continua”.

Ripensando ai primi tempi, Bussini ha ricordato gli sforzi iniziali. “Siamo partiti nell’86 con 60 milioni di lire e macchine obsolete, ma con un team estremamente competente e motivato. Ed è proprio grazie alla nostra capacità di puntare sulle persone che siamo arrivati dove siamo ora.”

Ma cosa differenzia EURO-DIES dai suoi competitor? In primis i trascorsi del suo presidente: Bussini vanta un’esperienza pluriennale nel settore, che parte dalla produzione e arriva alla vendita. Risale al 1971 infatti la sua prima esperienza sul campo:  per conto di un importante gruppo Norvegese, specializzato nella produzione di profili per alluminio, lavora prima in Austria e in seguito, grazie ai brillanti risultati conseguiti, in Normandia, per aprire una nuova filiale dell’azienda.

E l’eccezionalità di Bussi-ni non si ferma qui; una volta tornato in Italia, forte dellecompetenze acquisite all’estero e dell’alto livello di specializzazione raggiunto si concentra sulla vendita, inizialmente delle matrici di altri. Il passo successivo è la fondazione di EURO-DIES. “Le scelte fatte mi hanno permesso di ampliare la conoscenza del settore – ha affermato il presidente –, sono partito dalla produzione per arrivare fino al settore commerciale. Forte della mia esperienza internazionale, che mi ha reso un personaggio direi unico nel panorama europeo, ho deciso di produrre io stesso le mie matrici e di venderle direttamente – ha continuato Bussini -. Così è nata questa azienda.”

Gli altri due fattori che hanno permesso a EURO-DIES di arrivare ai livelli attuali sono l’alta qualità dello staff e il costante aggiornamento dei macchinari. “La tecnologia è fondamentale in un settore come il nostro – ha dichiarato ancora Bussini – 25 anni fa siamo partiti con macchine del 1966, che necessitavano dell’apporto umano in ogni fase. Poi ci siamo sviluppati e di recente abbiamo scelto di investire in tecnologie high tech. Abbiamo acquistato un macchinario ad alta produttività che crea stampi per matrici in totale autonomia partendo solo dall’inserimento dati.

La tecnologia però non è sufficiente. Tutte le matrici EURO-DIES sono rifinite a mano da tecnici esperti per raggiungere il livello di accuratezza e precisione necessario. “Il nostro personale è altamente specializzato – ha spiegato il presidente –. Questo è un fattore cardine che ci permette di ofrire al cliente un prodotto di vera qualità”.

Nel corso di questo quarto di secolo, il volume d’affari di EURO-DIES è cresciuto costantemente. L’azienda esporta matrici in tutta Europa, dalla Tunisia, alla Repubblica Ceca, dall’Ungheria alla Bulgaria fino al recente accordo con un gruppo svedese, uno tra i leader di settore a livello mondiale. “Siamo un’azienda a forte vocazione internazionale infatti il 70% della nostra produzione è destinata al mercato estero – ha spiegato Bussini – principalmente del Nord Europa”.

Nel corso degli anni alcuni episodi chiave a livello mondiale hanno influito sull’andamento della società, dal boom verso l’Est europeo, favorito dal crollo del muro di Berlino, all’attacco alle torri gemelle del 2001, causa di una lieve inflessione della domanda, fino alle recenti vicende finanziare che hanno coinvolto il mercato economico globale e a cui EURO-DIES è riuscita a resistere pagando solo un leggero calo di produzione. “Gli sviluppi commerciali di partnership e un’attenta razionalizzazione dei costi ci hanno permesso di superare senza gravi ripercussioni questo particolare periodo economico e ora stiamo ampiamente recuperando”.

Aver oltrepassato i 25 anni di attività e aver visto l’azienda crescere anno dopo anno sono motivo d’orgoglio per Bussini e per i suoi collaboratori ma l’azienda non intende fermarsi qui. La scelta di puntare sui giovani, di ampliare progressivamente lo staff e di ingrandire la sede operativa sono segnali chiari che per EURO-DIES questi 25 anni sono solo un punto d’inizio.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen