close
Motori

Zagato a Francoforte. Non solo Aston Martin V12

Aston Martin V12 Zagato

L’avevamo vista esordire come concept car al Concorso d’Eleganza Villa d’Este, dove si era aggiudicata a mani basse il Design Award. Si era poi presentata, debitamente “camuffata” ed elaborata, alla 24 Ore del Nurburgring.

In questi giorni è tra le novità più ammirate della 64esima edizione del Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte.

Stiamo parlando di Aston Martin V12 Zagato, un autentico gioello nato dall’incontro tra due assolute leggende dell’automobilismo mondiale, portabandiera della tradizione britannica e italiana nel campo del lusso, del design e delle prestazioni su quattro ruote.

Vale la pena ricordare che non è la prima volta che Aston Martin e Zagato collaborano nella creazione di una fuorisierie.

Nell’ottobre del 1960 veniva infatti presentata al Motor Show di Londra l’ Aston Martin DB4GT Zagato, oggi una rarissima e autentica icona, i cui pochi modelli in circolazione raggiungono quotazioni superiori ai 4,5 milioni di Euro.

Tornando ai nostri giorni, Aston Martin V12 Zagato sarà prodotta a mano negli ormai mitici stabilimenti inglesi di Gaydon in soli 150 esemplari.

Su un telaio artigianale in alluminio e fibra di carbonio, monterà il fenomenale motore Aston Martin 6 litri V12 da 510 cavalli, in grado di sviluppare una coppia massima di 570Nm. Il tutto naturalmente vestito dallo stile e dalla classe firmata Zagato.

Segnaliamo che girando per il salone di Francoforte, Aston Martin V12 Zagato non è l’unica creazione presentata in questi giorni dalla nota carrozzeria italiana.

Oltre infatti a questa fuoriserie da circa 400.000 euro è possibile ammirare la “500 Coupé Zagato”, ospite presso lo stand Fiat.

Contraddistinta da linee decisamente sportive, questa rivisitazione della 500 non si discosta eccessivamente dal modello di serie, ma lo reinterpreta con classe, aggiungendo un motore TwinAir da 105 CV e una originale livrea Giallo Pop.

Gli interni presentano un design coerente con l’estetica generale di questa concept car, dove spicca l’impronta sportiva dei tradizionali tessuti a rombi della selleria, il volante rivestito in pelle e la fascia della plancia abbinata al colore della carrozzeria.

Con queste proposte, ancora una volta Zagato conferma la vitalità e l’intramontabile stile che ne fa da lunghi anni un fiore all’occhiello del design “made in Italy”

A cura di Luxgallery

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen