close
Focus imprese

Insofferenze da ufficio. LinkedIn stila una classifica

insofferenze_ufficio.jpg

Vita da ufficio: quali sono i comportamenti che infastidiscono di più i nostri colleghi? in che modo i nostri atteggiamenti irritano i nostri vicini di scrivania? LinkedIn, il più grande network di professionisti al mondo, da la risposta stilando una classifica delle principali insofferenze che nascono nell’ambiente di lavoro in 16 Paesi del mondo.

Molto sono le differenze che emergono dalla ricerca. Dal pranzo “rubato”per gli statunitensi, alla sporcizia nei luoghi comuni per i tedeschi le idiosincrasie che si sviluppano in ufficio sono in parte caratteristiche della cultura di provenienza.

Solo per citarne alcune i brasiliani sono infastiditi dai troppi pettegolezzi, gli indiani invece reagiscono seccati alle suonerie irritanti dei telefoni cellulari mentre i giapponesi si spazientiscono di fronte agli scherzi tra colleghi.

Diverse anche le insofferenze legate al genere. Il 62% delle donne statunitensi, per esempio, si è detto seccato dai “vestiti troppo succinti per essere indossati in ufficio”, mentre solo il 29% degli uomini statunitensi lo ha indicato come un problema. Gli svedesi sono i più tolleranti verso il modo di abbigliarsi dei colleghi, ma si può notare comunque una spaccatura tra i generi: i vestiti succinti irritano il 35% delle donne e solo il 12% degli uomini.

Al primo posto nella classifica delle insofferenze da ufficio, indipendentemente da genere o Stato di provenienza c’è, con il 78% degli oltre 17.000 intervistati il mancato riconoscimento delle proprie responsabilità. A chi non è capitato di essere stato ripreso senza motivo mentre il collega “colpevole” finge indifferrenza?odioso.

Un’annotazione speciale per chi cerca lavoro: negli Stati Uniti, i responsabili del recruitment sono molto più irritati, rispetto ai colleghi che lavorano in altri uffici, dalle persone “che arrivano in ritardo agli appuntamenti”.

In quasi tutti gli uffici c’è almeno un collega che con le sue manie fa saltare i nervi agli altri” ha dichiarato Nicole Williams, Connection Director di LinkedIn e autrice del best seller “Girl on Top”. “A volte i colleghi più irritanti non si rendono nemmeno conto dell’effetto del proprio comportamento sul resto del team. È fondamentale trovare una soluzione a questa situazione di fastidio prima che possa nuocere alle vostre performance lavorative o alla vostra carriera.

Per quanto riguarda invece la classifica dei Paesi che dimostrano di avere più fobie l’Inda ha il primato mentre l’Italia si posiziona in fondo.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen