close
Varie

B&G, un numero “innovativo”

no thumb

In uscita il nuovo numero della prima rivista dedicata a manager e imprenditori del distretto economico lombardo. Dall’innovazione all’ecosostenibilità passando per la comunicazione aziendale fino all’importanza della leadership, Business&Gentlemen come di consueto affronta temi di grande attualità in chiave business, senza dimenticare gli appuntamenti fissi con rubriche e approfondimenti.

L’innovazione è la protagonista di questo numero, l’innovazione come forza portante per uscire dalla crisi, un tema tanto importante da aver meritato la copertina. Carlo Gomarasca, numero uno in Italia di Ansys, la multinazionale leader nello sviluppo e commercializzazione di software per la simulazione numerica, in un’intervista esclusiva a B&G parla di quanto essere innovativi oggi non sia una scelta ma una necessità e di come la simulazione sia un mezzo indispensabile per essere competitivi. Il Managing Director spiega come in Italia sia necessario un cambio di rotta, la creazione di una vera e propria “cultura dell’innovazione” che non si fermi solo al prodotto e al processo. In questo contesto la Lombardia si conferma in testa rispetto al resto d’Europa per numero di brevetti, una dimostrazione di quanto la regione sia attiva nel campo dell’innovazione. Lo speciale prosegue con i reportage di due eventi dedicati: l’Innovation executive conference Innovare per competere, organizzata proprio da Ansys in collaborazione con Federmanager e K-Idea, il concorso indetto come ogni anno dal Parco scientifico tecnologico Kilometro Rosso per premiare gli inventori più meritevoli.

Le nuove tecnologie permettono, anche a livello aziendale, di comunicare in modo più efficiente ed economico. Claudio Alberto Tremolada, Manager di Metatech Group spiega come gli strumenti collaborativi siano fondamentali per essere competitivi in mercati fluidi, tema approfondito con l’intervista a Pietro Scott Jovane, AD di Microsoft Italia Spa e Giuliano Noci, professore ordinario di Marketing presso il Politecnico di Milano.

Particolarmente attente all’innovazione sono le aziende di questo numero. Quattro eccellenze nei rispettivi settori, realtà operative nelle provincie di Monza e Brianza, Milano, Brescia e Bergamo: Infrabuild, la prima rete d’impresa di Confindustria Giovani Imprenditori a livello nazionale, dimostra come l’unione in un network migliori la qualità del lavoro tanto da aver guadagnato un progetto per Expo 2015: Eco-village; Grohe, un’impresa che unisce design e tecnologia per prodotti ecosostenibili; Metra leader nazionale nell’estrusione dell’alluminio e Fra.mar, un’azienda che ha scelto di puntare sulle persone per costruire il proprio successo.

Sulle risorse umane è incentrata anche l’intervista a Veronica Hope Hailey, della Cass Business School, City University di Londra. La docente spiega i risultati di una ricerca condotta dal 2009 al 2011 che hanno messo in luce, a differenza di quello che si potrebbe pensare,  che i dipendenti più fedeli e motivati sono spesso i meno proattivi.

Ospiti di questo numero sono Andrea Cumini, vincitore del premio Giovane imprenditore 2011 di Confcommercio che racconta cosa significhi essere un giovane dirigente oggi, Roberta Garibaldi, esperta di turismo e cultura che spiega come questi settori possano e debbano diventare uno dei motori dell’economia  e infine Riccardo Blumer, architetto e designer vincitore del Compasso d’Oro con la sedia “La Leggera”.

Il secondo grande tema di questo numero è la leadership, particolarmente importante in momenti di grande complessità e incertezza come quello attuale. Sull’argomento abbiamo sentito l’opinione di Rosario Castellano, Generale della Divisione Acqui e Mariacristina Galgano, amministratore delegato dell’omonimo gruppo. La parola passa poi ad un esperto, Sydney Finkelstein, professore di Management alla Tuck School of Business e autore della lista nera dei peggiori CEO del 2011.

A concludere come di consueto sono gli esperti: la legislazione relativa alle provvigioni degli agenti che lavorano nell’UE, il potere dei mezzi d’ informazione; l’importanza della banda larga e l’aggiornamento delle logiche di pricing. In più un’interessante ricerca sul perché in Italia i salari non crescono.

Si rinnova anche l’appuntamento con le rubriche fisse di B&G: uno splendido tour della Namibia per i consigli di viaggio, la Lean Innovation per la lettura e per finire gli appuntamenti imperdibili dei prossimi mesi.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen