close
Economy

ANSYS sigla un accordo definitivo per acquisire Esterel Technologies SA

accordo Ansys

Ansys rafforza ulteriormente il suo ruolo di leader dell’innovazione nel campo delle tecnologie di simulazione. L’azienda ha infatti firmato un accordo definitivo per l’acquisizione di Esterel Technologies SA (“Esterel”), fornitore di soluzioni di simulazione integrate per applicazioni mission critical con sede a Elancourt in Francia. L’operazione, la cui conclusione è prevista nel terzo trimestre del 2012, è soggetta alle consuete condizioni di chiusura e approvazione.

La soluzione SCADE di Esterel consente agli ingegneri di software e sistemi di progettare, simulare e realizzare software embedded, ovvero il codice di controllo integrato nell’elettronica di aerei, trasporto ferroviario, automotive, sistemi energetici, dispositivi medici e di altri prodotti industriali che dispongono di unità centrali di elaborazione. I prodotti attuali sono sistemi sempre più complessi di hardware, software ed elettronica. Ad esempio, aerei, ferrovie e soluzioni automotive odierne sono spesso caratterizzati da decine di milioni di righe di codice, dai comandi di volo e display della cabina di pilotaggio, ai sistemi di controllo dei motori e di assistenza alla guida. La soluzione Esterel viene spesso preferita quando il software integrato è critico per ragioni di sicurezza e conformità. Esterel offre infatti ai progettisti di software e sistemi una soluzione per modellare e simulare in modo accurato il comportamento del codice software embedded al fine di conoscere il comportamento in anticipo  e svilupparlo in modo da soddisfare le esigenze di progetto. Le soluzioni Esterel inoltre riducono tempi e costi di progettazione generando automaticamente codice software certificato ed affidabile da questi modelli “high fidelity”. I generatori di codice certificati Esterel sono attualmente conformi con più di 10 standard di certificazione tra cui aerospaziale, difesa, trasporto ferroviario, automotive, impianti industriali e nucleari.

L’acquisizione di Esterel completa le soluzioni software ANSYS® estendendo la vision di Simulation Driven Product Development™, fino a comprendere sia sistemi hardware che software. Una soluzione combinata che consentirà ai clienti di ottenere una maggiore comprensione del comportamento del software embedded mentre interagisce  con l’hardware, compresi i sottosistemi elettrici, meccanici e fluidi. Questa combinazione complementare consentirà di accelerare lo sviluppo e la fornitura di prodotti innovativi, riducendo i costi di progettazione e migliorando la sicurezza dei prodotti. L’unione di queste due aziende riconferma l’impegno di ANSYS nell’offrire soluzioni avanzate e orientate al cliente.

“Siamo davvero entusiasti delle soluzioni di simulazione e di produzione del codice embedded model-based che Esterel aggiunge ad ANSYS, così come della qualità dei suoi 230 clienti globali – ha dichiarato Jim Cashman, presidente e CEO di ANSYS -. I prodotti di oggi stanno diventando più intelligenti. Contengono più elettronica e software e questo richiede un approccio di sistema allo sviluppo di prodotto. La combinazione di queste due grandi aziende permetterà ai clienti di simulare interi sistemi e prevedere con certezza il loro funzionamento nel mondo reale. Inoltre, siamo convinti che questa collaborazione favorirà l’ innovazione grazie anche all’acquisizione di una più approfondita conoscenza ingegneristica di discipline che storicamente sono sempre state separate”. 

Entrambe le aziende sono caratterizzate da un forte impegno verso i propri clienti e dipendenti e dalla passione per innovazione e tecnologia all’avanguardia – ha commentato Eric Bantegnie, co-fondatore, CEO e presidente di Esterel -, la natura complementare della simulazione software e hardware offre importanti punti di forza tecnologici che migliorano la nostra capacità di fornire le tecnologie di simulazione di sistema complete e affidabili che i clienti richiedono. Siamo convinti che i clienti Esterel faranno leva sull’integrazione dei nostri prodotti di sviluppo software embedded in una soluzione model-based completa di ingegneria dei sistemi. Questa combinazione unica permetterà di ridurre la dipendenza dai costosi test fisici, semplificherà i processi di progettazione di sistema e consentirà, al tempo stesso, di migliorare la velocità e il successo degli sforzi compiuti dai nostri clienti nello sviluppo del prodotto. Insieme potremo soddisfare i rigorosi requisiti dei prossimi standard di certificazione quali ISO 26262 nel settore automotive o DO-178C in quello aerospace”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen