close
Economy

59 mila imprese milanesi impegnate nel green

edifici_green_2013.

Attraverso utilizzo di fonti alternative, interventi di risparmio energetico, installazioni a basso consumo, prodotti eco-compatibili. Oltre un milione i certificati di efficienza energetica degli edifici in Lombardia prime Milano e Monza, seguono Brescia e Bergamo. 59 mila solo a Milano le imprese impegnate nella sostenibilità

L’utilizzo di fonti energetiche alternative in azienda, una più forte attenzione ai consumi elettrici, l’installazione di impianti a basso consumo: sono alcune delle azioni concrete di responsabilità sociale intraprese dalle quasi 59 mila imprese milanesi impegnate nella tutela dell’ambiente e del territorio. Misure che mirano principalmente al risparmio energetico (nel 53,3% dei casi), allo sviluppo di prodotti e servizi eco-compatibili (11,2%) e all’utilizzo di fonti rinnovabili (4,6%). Emerge da un’indagine della Camera di commercio di Milano su 400 imprenditori di Milano e provincia con metodo CATI realizzata a giugno 2013 attraverso Digicamere.

Efficienza energetica degli edifici,1 milione di attestati in Lombardia. A testimonianza che il tema è poi molto sentito basta lasciar parlare i numeri: sono già oltre un milione gli attestati di efficienza energetica depositati in Lombardia nel catasto energetico edifici regionale dal 2007 ad oggi: circa 451 mila solo nelle province di Milano e Monza e Brianza (39,7%) seguite da Brescia e Bergamo, rispettivamente con 151.638 e 127.031 (13,3% e 11,2%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Cened (Certificazione Energetica Edifici), resi disponibili dall’Organismo di Accreditamento (O.d.A.).

Alla luce del Decreto Legge 63 del 4 luglio scorso affrontiamo tematiche che connettano il prodotto edilizio, la finanza degli investimenti dei Fondi immobiliari e la sostenibilità energetica, che è una priorità sentita da tutti – ha dichiarato Marco Dettori, presidente di Osmi-Borsa Immobiliare, azienda speciale della Camera di commercio di Milano -. Proprio per questo è importante favorire e valorizzare tutti gli strumenti che aiutano a migliorarne le performance (in vista del traguardo del 2020: edifici nuovi ad emissioni zero) e a ridurre i consumi fin da subito, a partire dalle azioni di responsabilità sociale messe in campo dalle imprese e dalla riqualificazione edilizia degli edifici, residenziali e non e soprattutto sia pubblici sia privati”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen