close
Economy

Lombardi più in forma con lo sport

sport_lombardia_2013

Con oltre 2.900 imprese, quasi una su cinque in Italia, +3,1%. 1.360 gli impianti e quasi 1.505 le scuole sportive. Milanesi più “in forma”. Poi bresciani e bergamaschi. Lo sport piace ai lombardi. Sono infatti 2.923 le imprese lombarde che si occupano di sport, il 18,8% del totale italiano, 89 in più rispetto al 2012 (+3,1%). 1.505 quelle collegate alle attività sportive (scuole di nuoto, equitazione, vela, sci, scherma, ecc.), 1.360 gli impianti (stadi, piscine, campi da tennis, palestre) e 58 le imprese miste

I più tonici? I milanesi con il 30,1% del totale regionale e il 5,7% di quello nazionale. In totale le imprese sportive  milanesi sono 880 (+2,1% in un anno) suddivise tra 410 impianti sportivi, 450 scuole sportive e 20 imprese miste. Amano tenersi in forma anche a Brescia (580 imprese, 19,8% del totale lombardo), Bergamo (368 imprese, 12,6% lombardo) e Varese (232 imprese, 7,9% lombardo).

E tra le prime 15 province italiane per numero di nuove iscritte ben 3 sono lombarde: Brescia e Milano a pari merito con 14 nuove imprese (5,7%) e Cremona undicesima (2%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al primo trimestre 2012 e 2013.

Expo 2015 rappresenta una grossa opportunità anche per il rilancio di tutte le attività economiche legate allo sport, alla cultura e alla multimedialità” – ha dichiarato Dario Bossi Migliavacca, consigliere della Camera di commercio di Milano e presidente di Ascofoto, associazione che rappresenta tutti gli operatori attivi nel settore del commercio di articoli per la fotografia. “Il comparto legato alle imprese dello sport, già significativo nel capoluogo lombardo, avrà occasione di svilupparsi ulteriormente e di far crescere la dimensione internazionale”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen