close
Viaggi e Hotel

Per le vacanze quest’anno si spende meno

vacanze_2013.jpg

Vacanze e crisi: rallenta nel 2013 la spesa dei turisti lombardi per vacanze all’estero. La spesa complessiva per i viaggiatori che nei primi quattro mesi dell’anno hanno scelto di superare i confini nazionali per vacanza ha toccato i 377 milioni di euro, in diminuzione del 17,5% rispetto allo stesso periodo del 2012.

Diminuiscono anche i viaggiatori che passano da 1,7 milioni a circa 1,4. La Lombardia resta comunque la regina delle vacanze all’estero, provengono infatti da questa regione circa un quarto della spesa all’estero (22,3%) di tutti i turisti italiani ed il 33,4% dei viaggiatori. Complessivamente, tra viaggi per motivi di lavoro o personali, la spesa media pro-capite dei viaggiatori lombardi si attesta nei primi mesi del 2013 sui 228 euro con picchi a Milano (551 euro) e Bergamo (545 euro). Tra le province per spesa all’estero, tra viaggi e motivi di lavoro,

Milano è prima nel 2013 con 568 milioni di euro. La seguono Varese con 218 milioni di euro e Como con 180 milioni di euro. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Banca d’Italia 2013 e 2012.

Le imprese turistiche in Lombardia.

Se c’è chi prepara la valigia, c’è anche chi offre pacchetti e servizi turistici, tour operator e guide. Un settore quello delle imprese turistiche in Lombardia che conta 2.472 imprese attive, il 16,3% del totale italiano di settore. La maggior offerta di imprese turistiche si trova a Milano (1.104 sedi di impresa con attività principale di agenzia di viaggio o operatore turistico, il 44,7% delle imprese della regione), Brescia (280, 11,3%) e Bergamo (222, 9%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al primo trimestre 2012 e 2013.

Le partenze per la vacanza principale restano concentrate ad agosto, che sarà il mese determinante per un riscontro sull’andamento del mercato turistico. Un parte delle scelte last minute dipenderanno dal fattore climatico e dalle temperature. Per gli operatori  si conferma centrale la scelta del mare, in Italia o all’estero. Tradizionali anche le visite alle città d’arte, in particolare Roma, Venezia e Firenze – ha dichiarato Luigi Maderna, presidente Fiavet Lombardia, Associazione regionale delle agenzie di viaggio aderente a Confcommercio di Milano –. La Lombardia resta attrattiva anche in questi mesi grazie a montagne, laghi, parchi attrezzati e città d’arte”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen