close
Viaggi e Hotel

Il 2016 anno cruciale per il turismo

images_News_articoli_turismo-beg

Capitalizzare l’esperienza di Expo: è l’imperativo che emerge dall’ultimo appuntamento di Tourism Act.

Ampia ed articolata la partecipazione di esponenti delle associazioni e del sistema Confcommercio ai tavoli di lavoro per il Tourism Act 2015 – #tourismact2015 – promosso oggi da Regione Lombardia.

“La straordinaria esperienza di quest’anno con l’Esposizione Universale milanese – afferma Renato Borghi, vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia – deve essere capitalizzata nel 2016, per lo sviluppo di un settore che sta vivendo a livello globale cambiamenti epocali dovuti al boom dei nuovi mezzi di comunicazione e di promozione dell’offerta turistica. L’appuntamento del Tourism Act, ad un mese dall’entrata in vigore della nuova legge regionale per il turismo, è perciò particolarmente utile per definire le strategie per il futuro”.

“La legge lombarda sul turismo – rileva Borghi – frutto di un lungo confronto con la Regione, introduce maggiori garanzie per operare in un mercato in forte evoluzione, con l’auspicio che vi siano regole chiare per tutti”.

“Apprezziamo particolarmente anche l’annuncio, del presidente Maroni e dell’assessore Parolini, di stanziamenti straordinari per il settore nei prossimi due anni che superano i 70 milioni di euro. Un segno tangibile di attenzione – sottolinea Borghi – che, attraverso la regia della Regione e lo sforzo di tante istituzioni contribuirà a rendere la Lombardia sempre più attrattiva non solo nel tradizionale segmento business, ma anche nel turismo sportivo, lacustre e delle città d’arte”.


“Le oltre 56mila imprese attive nel terzo trimestre 2015 nel turismo, in aumento di quasi due punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – conclude Borghi – testimoniano la vitalità di un settore che contribuisce in modo determinante alla ricchezza e all’attrattività dei nostri territori”.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen