close
visite_guidate_a_Siena

Tra i monumenti di maggior prestigio e di maggior valore della città di Siena c’è senza dubbio il Palazzo Pubblico, la cui facciata può essere osservata direttamente da Piazza del Campo. 

Sin dal primo sguardo, per altro, si nota la particolarità di questo edificio, vale a dire la varietà dei periodi di costruzione, che si traduce anche in una varietà di materiali. Anche le finestre sono speciali: se è vero che mettono in mostra il tradizionale stile senese, è altrettanto vero che lo stemma della città, inserito nel bel mezzo di ogni ghiera, ha un fascino particolare non solo per chi qui è nato e cresciuto, ma anche per i semplici turisti. Tutte le finestre sono contraddistinte da tre archetti gotici, posizionati l’uno al fianco dell’altro.

Il Palazzo Pubblico svetta su Siena anche grazie al coronamento merlato guelfo che si nota sulla sommità: sulla facciata, inoltre, si trova il monogramma bernardiano – o monogramma di Cristo, a seconda di come lo si vuole definire – che è stato realizzato da Turino di Sano e Battista di Niccolò nella prima metà del XV secolo. L’emblema mediceo non può mancare, ovviamente: ai suoi lati, ecco un Leone rampante e la Balzana, cioè lo stemma del comune di Siena, con i suoi caratteristici colori bianco e nero. Per entrare nel Palazzo Pubblico è necessario usare la porta davanti alla Piazza del Campo; si attraversa l’elegante colonnato del Cortile del Podestà, con i suoi mattoni colorati, e si accede alla Torre del Mangia. Sempre seguendo questo percorso si può arrivare anche al Museo Civico, mentre sul pianerottolo spiccano alcune importanti testimonianze storiche (i forzieri della Repubblica di Siena e soprattutto la campana con la quale alla popolazione locale venne annunciata nel 1260 la vittoria di Montaperti).

La storia di questo edificio è, ovviamente, strettamente connessa con quella della città, come dimostra il fatto che la torre è stata portata a termine in corrispondenza dell’arrivo della peste, a metà del Trecento. Per di più, l’epidemia che tanta sofferenza ha provocato da queste parti ha a che fare con la Cappella di Piazza, altro monumento cittadino famoso, situata ai piedi della Torre e realizzata pochi anni dopo lo scoppio dell’epidemia per un voto del comune.

Che si abbia voglia di scoprire il Palazzo Pubblico, gli altri monumenti o gli altri luoghi storici della città di Siena, per i turisti il suggerimento è quello di ricorrere a una guida, capace di creare un itinerario piacevole e ben organizzato. Se si è attirati dalla possibilità di usufruire dei vantaggi offerti dalle visite guidate a Siena, quindi, si può consultare il sito Guideintoscana.it, grazie al quale si possono richiedere informazioni in proposito e, soprattutto, eseguire prenotazioni in vista del viaggio.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen