close
Marketing e Comunicazione

Il sistema del cambio merce pubblicitario: una nuova frontiera

cambio_merce_pubblicitario

Il barter, o baratto, noto anche come cambio merce pubblicitario, è quel meccanismo che consente alle aziende di pagare gli spazi pubblicitari con beni\servizi, senza la necessita’ di ricorrere al capitale. 

 

Si e’ sviluppato circa quarant’anni fa, negli Stati Uniti D’America, soprattutto durante la crisi economica, la quale aveva lasciato una quantita’ enorme di prodotti invenduti nei magazzini delle piu’ grandi aziende statunitensi. Infatti, in tempi di crisi, il baratto, o scambio, quindi la cessione di un bene in cambio di un altro, costituisce la forma piu’ semplice da seguire, dove la liquidita’ risulta scarsa, e i magazzini abbondano di merce invenduta.

  • Un’azienda che si inserisce nel sistema del cambio merce pubblicitario, incontra diversi vantaggi:
  • un aumento di visibilita’, dovuto soprattutto alle numerose iniziative promozionali;
  • possibilita’ di allacciare rapporti di collaborazione con altre aziende inserite nel medesimo meccanismo;
  • possibilita’ di allargare la rete clientelare che comporta anche la conoscenza di eventuali nuovi fornitori;
  • possibilita’ di ottenere vantaggi finanziari, che ti permettono di non abbassare i livelli di produttivita’.

 

Entrando piu’ nel dettaglio i vantaggi sonodavvero molteplici,  analizziamoli uno per uno:

  • acquisire la pubblicita’ pagando con le proprie merci, impedisce di fare ricorso alla propria liquidita’, quindi un primo immediato vantaggio e’ squisitamente finanziario; le transizioni del cambio merce pubblicitario terminano in un tempo relativamente breve, indipendentemente dalla durata della campagna, con il vantaggio che alla voce bilancio non risultano debiti contratti per scopi pubblicitari;
  • in un mondo in continua espansione, che corre ad alta velocita’, si corre il rischio che la merce diventi obsoleta prima ancora di riuscire a piazzarla, invece con tale meccanisco potremmo convertire le merci superflue in pubblicità e dunque conseguiremo un duplice vantaggio;
  • tale sistema inoltre, costituisce una forma di autofinanziamento a basso costo, il che significa che non incidera’ negativamente nel rating dell’azienda, in caso di nuove sopravvenute esigenze finanziarie;
  • ancora, acquistare pubblicita’ in cambio di merce, aiuta ad abbattere il valore finale del proprio magazzino fiscale, infatti sappiamo benissimo come nella maggioranza dei casi, specie a fine esercizio, le rimanenze di magazzino rappresentano un potenziale problema di natura fiscale in grado di sfalsare l’utile di esercizio.

Il sistema del cambio merce pubblicitario, giunge invece in Italia relativamente tardi, intorno agli anni duemila, oggi rappresenta una realta’ molto estesa e ben radicata.
Schematicamente possiamo racchiudere come segue il sistema del cambio merce pubblicitario;

  1. Determinare gli obiettivi: nel cambio merce pubblicitario la determinazione dell’obiettivo e’ essenziale per la selezione dei mezzi pubblici idonei.
  2. Identificare i mezzi pubblicitari: i mezzi pubblicitari sono lo strumento di comunicazione utilizzato nella pianificazione della campagna pubblicitaria.
  3. Pianificazione della campagna: una volta identificati gli obiettivi, i mezzi, occorrecapire come usare questi mezzi, elaborare i soggetti, decidere quando inviare il nostro messaggio attraverso i mezzi pubblicitari identificati.
  4. A quali merci affidarsi: uno dei dubbi principali delle aziende che per la prima volta valutano l’opportunita’ di acquistare pubblicita’ in cambio di merce, e’ legato alla tipologia delle merci che possono dare in pagamento al Barter, la risposta e’ che qualunque prodotto e\o servizio ha un suo mercato.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen