close
Varie

In Lombardia 50 brevetti ogni giorno

images_News_articoli_brevetti_italiani
Solo in Lombardia, in 10 anni 191 mila brevetti nazionali e 15 mila europei. Pesano soprattutto le invenzioni, il 30% italiano. Milano prima, seguono Brescia, Bergamo e Varese per i brevetti nazionali, Monza e Brianza, Brescia e Bergamo per quelli europei.
L’innovazione italiana passa per la Lombardia: in dieci anni sono quasi 191 mila i brevetti nazionali depositati e 15 mila quelli europei. Oltre 50 ogni giorno. Sul totale italiano pesano soprattutto le invenzioni lombarde, quasi 29 mila su 97 mila depositi nazionali (30%), di cui circa 24 mila nella sola Milano, e i brevetti europei con valore internazionale, il 34,5%. Questi i dati emersi da un’analisi della Camera di commercio di Milano su dati di base del Ministero dello Sviluppo Economico.
Per quanto riguarda i brevetti nazionali, Milano con oltre 157 mila è prima a livello lombardo (82,4% del totale) e anche italiano (23,1%). Seguono Roma (12,6%), Torino (7,7%) e Bologna (3,9%). A livello lombardo, dopo Milano, troviamo Brescia (5,3%), Bergamo (3,2%) e Varese (2,7%). Tra le regioni oltre alla Lombardia prima in tutti i tipi di brevetto, spiccano l’Emilia Romagna per invenzioni (15.417), il Lazio per marchi (80.770) e il Veneto per modelli di utilità e disegni (4.521).
Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte sono le regioni che dal 2003 al 2013 hanno depositato più domande di brevetto europeo. Al primo posto Milano con 7.872 brevetti europei (l’interna Emilia Romagna 6.841). Seguono Torino (7,6% del totale), Bologna (6,2%) e Monza e Brianza 4,3%. Tra le prime anche altre lombarde: Brescia e Bergamo con il 3% e Varese con il 2%.
Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen