close
Varie

Come passare dalle CFL al LED

no thumb

Una delle necessità più diffuse in materia di illuminazione riguarda la possibilità di installare delle lampade fluorescenti compatte (CFL) in un faretto ad incasso. Ciò che probabilmente non sapete è che potete usufruire di una soluzione molto più conveniente ed efficiente.

Mettete da parte tutti i dubbi sull’uso del LED quando avete a che fare con le lampade a risparmio energetico.

Le lampade fluorescenti compatte (CFL) dette anche lampade a risparmio energetico, rappresentano un’alternativa molto efficiente grazie alla relazione che sussiste tra la potenza della lampadina e il flusso luminoso prodotto.

Tuttavia, l’ evoluzione della tecnologia LED sta rapidamente proponendo ai consumatori un’alternativa particolarmente conveniente alle lampadine CFL.

Questo breve articolo vi proporrà un’ idea vantaggiosa per i vostri faretti ad incasso.

Nel mondo del Lighting, le lampade fluorescenti compatte più richieste sono prodotte da Philips e Osram e conosciute come Philips PL-C oppure Osram Dulux.

Queste lampadine sono molto efficienti in quanto producono un eccellente flusso luminoso nonostante il basso consumo energetico (con 26W producono circa 1800 Lumen). Tuttavia è possibile adottare una soluzione ancora più efficiente. La prima soluzione sono le nuove PL-C firmate Philips che sostituiscono sia le tradizionali fluorescenti compatte con i seguenti attacchi:

  • G24d-2 (2 pin)
  • G24d-3 (2 pin)
  • G24q-2 (4 pin)
  • G24q-3 (4 pin)

In alternativa alle PL-C LED firmate Philips, potete consultare i nuovi Downlight (https://www.lampadadiretta.it/downlights-led) , ovvero faretti ad incasso con circuito LED integrato. Le lampadine fluorescenti compatte sopra menzionate sono solitamente installate all’interno di faretti ad incasso, funzionali per svariate applicazioni. Adottando questa soluzione tradizionale, avrete bisogno di due lampadine per ogni faretto e di un reattore che consuma in più circa il 20% della potenza richiesta dalle lampade. Se avete per esempio delle lampade fluorescenti compatte a 26W, il consumo totale compreso di reattore si aggira intorno a 66W.

Il Downlight invece consuma solamente 24W. Ricordate il consumo addizionale del reattore? Potrete completamente dimenticarlo in quanto il faretto ad incasso LED funziona a 220-240V, ovvero la corrente di alimentazione standard.

Quello che può farvi inizialmente dubitare sul prodotto è la qualità del flusso luminoso. Tuttavia, resterete piacevolmente sorpresi quando scoprirete che questo faretto LED produce quasi 2000lm, un’ illuminazione persino migliore di quella generata dalle vostre vecchie lampade fluorescenti compatte che a loro volta producevano 1800lm.

Dovrete solamente sostituire il vecchio faretto con il nuovo faretto ad incasso con circuito LED integrato. Il resto sarà un beneficio.

Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen