close
Focus imprese

In Lombardia 120 mila imprese nel settore della movida

1445847218-1382591525-ipad-825-0

In Italia 933 mila imprese, 4 mila in più. Prime Roma, Napoli, Milano, Torino e Bari, cresce Firenze. 17 mila a Brescia, 13 mila a Bergamo, circa 9 mila a Varese, 8 mila a Monza, oltre 6 mila a Pavia e Como

Sono 120 mila le imprese in Lombardia legate al settore della movida, tra shopping , ristorazione, alberghi, tempo libero, sport, musica, eventi. Una su otto in Italia. In leggera crescita in un anno (+0,6%). Sono oltre 41 mila a Milano, oltre 17 mila a Brescia, 13 mila a Bergamo, circa 9 mila a Varese, 8 mila a Monza, oltre 6 mila a Pavia e Como. Crescono a Milano (+2%), a Monza e a Sondrio (+1%). A Milano in un anno ci sono circa 800 imprese della movida in più. Questi i dati emersi da un’elaborazione della Camera di commercio sui dati del registro delle imprese al primo trimestre 2016 e 2015.


Milano prima per addetti in Italia con 241 mila su 474 mila in Lombardia e 2,6 milioni in Italia, davanti a Roma con circa 200 mila e Napoli con 120 mila.

In Italia ci sono 933 mila imprese legate alla movida, +0,5% in un anno, oltre 4 mila in più.  Ai primi posti per le imprese della movida in Italia: Roma (78 mila, +1,7%, 1.338 imprese in più in un anno), Napoli (60 mila, +0,8%, 460 in più), Milano (42 mila, +2%, circa 800 in più), Torino (32 mila, stabili), Bari (24 mila, +0,5%, 112 in più). Tra le prime 35, crescono di più, dopo Milano e Roma, anche Firenze (+1,4%, 207 in più), Cosenza (+1,4%, 179 in più). A Napoli la maggiore concentrazione, ogni impresa in media serve 52 abitanti, a Roma 57, a Milano e Torino circa 70.

Tra i settori più numerosi: bar e ristoranti (in Lombardia 25 mila bar e 24 mila ristoranti, in Italia circa 150 mila), abbigliamento (9 mila in Lombardia e 80 mila in Italia), edicole (5 mila in Lombardia), tabaccai (4 mila in Lombardia).

Tags : Homepage Lanci
Business&Gentlemen

The author Business&Gentlemen