close
Varie

Michelin CrossClimate, gomme 4 stagioni?

michelin-cross-climate

Michelin CrossClimate, presentato nel 2015 in occasione del salone di Ginevra, è stato una vera rivoluzione nel settore delle gomme 4 stagioni, secondo lo staff di gomme-auto.it ha rivoluzionato il mercato spingendo le vendite di pneumatici all season alle stelle.

Sono gomme 4 stagioni?

Anche se alla Michelin non amano che venga definito “quattro stagioni”, ma preferiscono “pneumatico estivo dotato di certificazione invernale”, secondo gli esperti di pneumatici del sito gomme-auto.it si tratta del primo pneumatico effettivamente indicato per chi cerca buone prestazioni tutto l’anno.
I test condotti da riviste specializzate ed automobil club di tutta europa lo hanno incoronato come miglior pneumatico della categoria.
Ma il rifiuto per la definizione “quattro stagioni” deriva dalle caratteristiche dei quattro stagioni tradizionali, che sono in genere una soluzione di compromesso, poiché offrono prestazioni che non raggiungono il livello di buoni pneumatici estivi o invernali. Invece il CrossClimate ha performance ottime sia nelle condizioni estive sia in quelle invernali.
Il CrossClimate rappresenta perciò una soluzione per tutti quegli automobilisti, e sarebbero più del 50% secondo alcune indagini svolte da Michelin, che usano gli pneumatici estivi durante tutto l’anno correndo notevoli rischi soprattutto in inverno, se le le temperature scendono al di sotto dei 100 gradi centigradi, e se il fondo stradale è scivoloso o addirittura ghiacciato.
Il CrossClimate è la scelta più adeguata per le elevate performance su fondo innevato, ma anche per le condizioni estive, su fondo asciutto o bagnato e temperature elevate, poiché garantisce la sicurezza della guida e consente di dire addio al cambio di gomme periodico. Oltre alla sicurezza, permette un rilevante risparmio di denaro sia sull’acquisto del doppio treno di gomme sia sulle spese per il deposito degli pneumatici durante il periodo del non uso.
Difficile stimare la penetrazione del mercato tra i retail fisici tradizionali, ma secondo gomme-auto.it l’introduzione di questo nuovo pneumatico ha spinto le vendite di pneumatici 4 stagioni alle stelle, raggiungendo questo inverno il 40% del totale delle vendite online.

Caratteristiche tecniche

La mescola, realizzata utilizzando materiali innovativi, consente allo pneumatico di adattarsi alle irregolarità del fondo stradale con qualunque temperatura conservando una grande flessibilità. L’aderenza è garantita anche durante il periodo invernale poiché la gomma non indurisce neppure con temperature rigide. La silice aggiunta alla mescola ha ridotto la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, anche l’efficienza energetica è elevata.

L’altro elemento importante del CrossClimate è il disegno del battistrada a V, infatti la particolare angolazione della sezione centrale accresce l’aderenza sulla neve, e le lamelle 3D ondulate assicurano la tenuta in curva e in frenata.

British Gas ha scelto i Michelin CrossClimate per la propria flotta

La compagnia energetica britannica British Gas ha scelto di montare i Michelin CrossClimate sulla sua flotta di 13.000 veicoli. I nuovi veicoli avranno i CrossClimate nell’equipaggiamento originale, e quelli di ricambio saranno montati da ATS Euromaster.

Il manager della British Gas, Colin Marriott, durante il lancio dello pneumatico a Ginevra, ha apprezzato le prestazioni del CrossClimate sia sull’asciutto che sul bagnato rispetto ad altri pneumatici quattro stagioni. Grazie alle sue particolari performance nelle condizioni estive per frenata su asciutto o bagnato, e invernali su strade innevate o ghiacciate, il Michelin CrossClimate si rivela adatto al clima inglese caratterizzato da cambiamenti repentini.

Test all season

Il Michelin CrossClimate è stato sottoposto a un test svolto da L’argus su cinque pneumatici all season. Gli altri pneumatici testati sono: Goodyear Vector 4Seasons Gen-2, Nokian Weatherproof, Pirelli Cinturato All Season, Uniroyal Allseason Expert. Le prestazioni sono state confrontate con il pneumatico estivo Michelin Primacy 3 e con lo pneumatico invernale Nokian WR D4. Le prove su bagnato e asciutto, con temperature miti, si sono svolte vicino a Vienna; invece per quelle invernali è stata scelta la Lapponia a dicembre con temperature comprese tra i -30 gradi centigradi e i -100 gradi centigradi.
Gli pneumatici sono stati montati su una Volkswagen Golf VII 1.4 TSI.

Prove su asciutto

Nel test su fondo asciutto, il CrossClimate si piazza in prima posizione superando di gran lunga gli altri pneumatici.

Prove su bagnato
Nella frenata, il CrossClimate è in cima alla classifica, seguito dal Goodyear e in terza posizione troviamo Nokian.
Nella prova “resistenza all’aquaplaning”, l’Uniroyal conquista il podio seguito da Michelin; al terzo posto troviamo Nokian.

Prove su fondo innevato
Nel test su neve, le performance degli pneumatici non variano molto, infatti la differenza nella distanza di frenata tra il primo e l’ultimo è di due metri. Anche nella prova di motricità sulla neve, la differenza tra i diversi pneumatici è esigua.

Risultati del test
Nella graduatoria finale, al primo posto si piazzano Nokian Weatherproof e Goodyear Vector 4 Seasons Gen 2 con 78 punti su 100, seguiti da Michelin CrossClimate con 76 punti su 100, con grandi performance nelle diverse prove, e con qualche carenza sulla neve a causa dell’assenza di lamelle.

Michelin CrossClimate nelle dimensioni 205/55 R16 94V costa 84,70 € (IVA e spedizione incluse).

Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto