close
Viaggi e Hotel

Viaggio all’insegna dell’arte: Vienna e le mostre della stagione

vienna_viaggi

Vienna, patrimonio Unesco di inestimabile valore, è una città sempre pronta a stupire. La sua atmosfera magica ne ha fatto una delle mete più amate d’Europa nel periodo natalizio – come ci ricorda questo articolo di Expedia – mentre il suo patrimonio culturale la rende una delle destinazioni di spicco per gli estimatori d’arte e gli appassionati a caccia di occasioni imperdibili. Ecco dunque una breve panoramica su alcuni degli eventi culturali più interessanti dei prossimi mesi.

Georgia O’Keeffe – fino al 26 marzo 2017

Una delle più grandi retrospettive dedicate alla brillante e originale esponente del Precisionismo. L’esposizione ripercorre le principali tappe del percorso creativo dell’artista americana, passando dalle celeberrime rappresentazioni floreali, metafora di un erotismo controverso, ai capolavori paesaggistici astratti degli anni Settanta, che si configurano come rare e coraggiose trasposizioni di un’America assai lontana dal caos cinico dei ritratti di quel periodo. La mostra è allestita presso il Bank Austria Kunstforum Wien, rinomato polo espositivo dedicato alle avanguardie postbelliche.

Egon Schiele – dal 22 febbraio al 18 giugno 2017

Un viaggio nell’universo creativo di uno dei maggiori artisti figurativi del Novecento, nonché padre del primo Espressionismo Viennese. La mostra dedicata a Egon Schiele offre un dettagliato spaccato sulla ricca produzione dell’artista,  attraverso un percorso espositivo di 180 opere – tra disegni, acquarelli e dipinti – che catturano con un’impareggiabile finezza le sfumature dell’isolamento emotivo e dell’incomunicabilità. L’evento, organizzato in occasione del vicino centesimo anniversario della scomparsa dell’artista, ha sede nelle eleganti sale dell’Albertina, una delle finestre sulle arti grafiche più rinomate a livello internazionale.

Daniel Richter. Lonely Old Slogans – dal 3 febbraio al 5 giugno 2017

Una retrospettiva itinerante dedicata a Daniel Richter, la “popstar della pittura tedesca”. L’artista è conosciuto, oltre che per i capolavori esposti alla Saatchi Gallery di Londra, per essere stato disegnatore di copertine di CD di diverse band punk-rock nel corso degli anni Novanta. Una produzione eterogenea quella di Richter, che viene qui scansionata e documentata seguendo l’evoluzione del suo percorso creativo, dall’astrattismo degli esordi sino agli ultimi studi sull’erotismo. La mostra si terrà presso il 21er Haus, un museo dedicato all’arte moderna e contemporanea, con focus sull’universo artistico austriaco del XX e XXI secolo.

E questo è solo un assaggio: basta dare un’occhiata alla sezione eventi del sito del turismo cittadino, per rendersi conto della vastità della scelta. Le date della prenotazione del vostro hotel a Vienna potranno certo dipendere dal calendario degli eventi, ma a prescindere dal periodo della vostra vacanza, una tappa sarà imprescindibile nel vostro itinerario culturale: il MuseumsQuartier, ovvero il complesso che include i musei più importanti della città – il Leopold Museum, dove è custodita la più grande collezione di capolavori di Egon Schiele e alcuni degli esemplari più rappresentativi dei movimenti artistici austriaci degli ultimi decenni; il MUMOK, Museo di Arte Moderna della Fondazione Ludwig Wien, con circa 9000 opere di arte moderna e contemporanea, da Pablo Picasso a Joseph Beuys; l’Architekturzentrum Wien, ovvero uno dei rari poli espositivi interamente dedicati all’architettura a livello internazionale; la Kunsthalle Wien, galleria d’arte moderna e contemporanea.

Tags : Homepage Header
Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto