close
Varie

Gestione delle spese? Facilissima con l’app Tinaba

Schermata-2016-09-23-alle-10.35.34

Un’app rivoluziona la gestione del denaro, ecco come

Tre anni di ricerca e sviluppo, 30 milioni investiti, 500 persone coinvolte nella fase iniziale di test. Queste le premesse che hanno portato al lancio sul mercato di Tinaba, la start-up fintech che promette di rivoluzionare il mondo dei pagamenti e della gestione del denaro tramite app. La start-up è già attiva in Italia, grazie all’accordo in esclusiva con Banca Profilo, e si espanderà nei prossimi mesi negli altri Paesi europei grazie ad accordi analoghi con banche partner locali.

Tinaba, acronimo di “This is not a Bank” (“questa non è una Banca”) anche se non è la prima App italiana per il mobile payment (vedasi Hype di Banca Sella, Satispay, 2pay e Jiffy della Sia), è sicuramente la più competitiva perché permette di trasferire il denaro da un utente ad un altro – basta avere il contatto in rubrica e aver installato l’App sul proprio smartphone – senza nessun costo di commissione.

Come funziona e a chi è dedicata

Tinaba è una App gratuita che semplifica la gestione delle proprie spese e permette di inviare, aggregare e condividere il denaro in maniera immediata e secondo un meccanismo simile a quello dei più popolari social network, a costo zero perché ogni transazione è gratuita e senza commissioni.

Nella versione Business è possibile sfruttare l’App anche per il lavoro dal momento che permette la gestione di entrate ed uscite relative alla propria attività. L’App rappresenta un valore aggiunto per tutti i commercianti, soprattutto quelli che utilizzano spesso il POS, dal momento che Tinaba non prevede costi di commissione sui pagamenti ricevuti. Con Tinaba gli utenti possono pagare senza dover recarsi alla cassa e in pochi secondi, in quanto il denaro viene scambiato in tempo reale.

Sempre più social

Oltre ad essere gratuita, l’App è semplice, sicura e funziona secondo un meccanismo simile a quello dei più popolari social network. È il caso, ad esempio, della creazione di una cassa comune: si può scegliere importo e durata nonché inoltrare inviti a tutti i contatti che si desidera coinvolgere. E se alla fine non si spende tutto, niente paura: la App provvederà a restituire la cifra rimasta, in modo proporzionale a tutti i partecipanti.

Tinaba consente quindi di condividere il denaro tra gli utenti, per una cassa comune ma anche per una raccolta fondi a scopo solidale, così come di risparmiare in modo automatico con la funzione Salvadanaio, cui possono contribuire anche amici e parenti.

Le caratteristiche della rivoluzionaria App offrono all’utente la possibilità di godere del Fast Check-Out, eliminare code alla cassa, dividere il conto e avere un assistente virtuale.

La Carta Tinaba prepagata e senza commissioni

La Carta Prepagata Tinaba, inviata gratuitamente a casa a chi si registra alla App, può essere ricaricata in qualunque momento dal wallet, e usata per pagare nei negozi non ancora convenzionati o sul web.

La carta prepagata rappresenta uno strumento molto utile anche per i più giovani, a partire dai 12 anni di età, in particolar modo per quelli che hanno in programma di recarsi all’estero per studio o per trascorrere le vacanze, configurandosi quindi come una carta di credito per ragazzi.

Grazie alla Carta Tinaba ricaricabile, i genitori possono inviare loro in ogni momento una somma di denaro di emergenza tramite la App. In questo modo, il ragazzo o la ragazza in questione non dovranno fare altro che ricaricare la loro carta direttamente dall’app, una volta ricevuto il denaro.

Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto