close
Mancini-Business-Marketing-Summit

La due giorni del “Business Marketing Summit” con Jonah Berger, Fernando Trias de Bes, Hermann Simon e Annamaria Testa

Nell’era della iperproliferazione di contenuti, i fattori chiave che fanno la differenza appaiono essere sempre di più quelli della “qualità”, della “selezione” e della “concentrazione”. Ossia la possibilità di concentrare in un preciso momento un contenuto di qualità fortemente selezionato sulle esigenze del destinatario. Ancor più se si parla di formazione.

Potrebbe essere questa la sintesi della filosofia che sta dietro alla prima edizione del “Business Marketing Summit” svoltosi a Milano nei giorni scorsi. Un ‘evento che ha raggruppato oltre 700 partecipanti provenienti da tutta Italia riuniti per ascoltare, apprendere e mettere in pratica alcuni dei temi chiave nel contesto del management  e del marketing. Tutto questo grazie a quattro grandi “Big” che si sono intervallati sul palco dell’Atahotel Expo Fiera di Milano in una due giorni ricca non solo di importanti spunti, ma anche di elementi strategici da mettere praticamente in azione fin da subito, una volta concluso il convegno.

Sono stati infatti personaggi del calibro di Jonah Berger, Fernando Trias de Bes, Hermann Simon e Annamaria Testa a illuminare la platea con i loro interventi focalizzati ciascuno su tematiche di estrema rilevanza nel campo del marketing, ma più in generale nella gestione d’impresa. Come fa un contenuto a diventare virale? Quali sono i processi per sviluppare prodotti innovativi? Come costruire dinamiche di prezzo che facciano crescere i profitti? Come trasformare la creatività nel motore della comunicazione d’impresa?

Sono queste alcune delle domande che hanno trovato risposta in questa prima edizione del “Business Marketing Summit”. Un appuntamento organizzato da Performance Strategies realtà che si propone come punto di riferimento per la realizzazione di seminari multidisciplinari con i massimi esperti mondiali nelle aree di maggior interesse per chi fa business oggi: management, leadership, marketing e strategia aziendale, negoziazione e vendite.

“Abbiamo costruito un format riconosciuto e fortemente orientato al risultato – ha spiegato Marcello Mancini, fondatore e Ceo di Performance Strategies – perché oggi manager e imprenditori hanno bisogno di certezze quando investono nella formazione per se stessi o per il loro team. La nostra formula è chiara, selezioniamo il meglio del meglio per offrirlo al nostro pubblico attraverso principi fortemente orientati alla formazione, all’apprendimento, all’execution. Dal marketing strategico alla negoziazione, dalle vendite alla leadership selezioniamo nel mondo le figure più autorevoli e qualificate per poterle riunire in un evento specifico costruito ad hoc per soddisfare le esigenze del nostro pubblico”.

E la formula pare che funzioni visto che Performance Strategies si conferma player in forte crescita nel settore in Italia con un progetto dai contorni assai più ampi: “Il nostro gruppo – ha continuato Mancini – non si occupa solo di formazione tradizionale nei contesti tipici del management, ma anche sul fronte del lifestyle per valorizzare un approccio più olistico e trasversale. Inoltre, a dimostrazione di quanto siamo importanti per noi i contenuti di qualità, abbiamo investito nella realizzazione di una nostra casa editrice, Roi Edizioni, che presenta un’eccellente selezione di titoli di autori italiani e stranieri proprio sui temi che sono i nostri riferimenti nel contesto della formazione e del lifestyle”.

Platea-Business-Marketing-Summit

I relatori dell’evento

Annamaria TESTA:
una delle più grandi pubblicitarie del nostro Paese, prima pubblicitaria donna ad entrare nella hall of fame dell’Art Directors Club Italiano, ha lavorato per importanti campagne come Perlana, Ferrarelle e Golia Bianca. Ha svolto la professione di consulente per imprese affiancando a questa un’intensa attività di scrittura come blogger e saggista. Scrive ogni settimana per Internazionale.it. È stata docente per oltre 20 anni presso svariate università italiane, tra cui: l’Università Ca’ Foscari di Venezia, La Sapienza di Roma, l’Università degli Studi di Torino e le Università IULM e Bocconi di Milano. È stata omaggiata da Rai Storia che le ha dedicato una puntata alla sua figura, dall’Università di Modena e Reggio Emilia che le ha assegnato il Premio Pirella “Comunicatore dell’anno” e da Womentech che le ha conferito il Premio Tecno-Visionarie per la Cultura. In passato è stata membro del CdA di Illy Spa e ha fatto parte della giuria dei letterati del Premio Campiello. Attualmente fa parte del Gruppo Incipit dell’Accademia della Crusca.

Hermann SIMON:
considerato il maggiore esperto al mondo sui temi del pricing, è stato eletto “Management Thinker più influente” direttamente dopo Peter Druker. Ha insegnato nelle più prestigiose università del mondo tra cui Harvard, Stanford, London Business School, Insead e MIT. Ha ricevuto lauree honoris causa in svariate università internazionali e svolge la sua attività di consulente dividendosi tra Londra, Madrid, Milano, Mosca, New York, Tokyo e San Francisco. È membro del consiglio editoriale di numerose riviste di business tra cui International Journal of Research in Marketing, Management Science e European Management Journal. Ha pubblicato centinaia di articoli sulle più prestigiose riviste mondiali di Management, Strategia, Marketing ed è presidente di Simon-Kucher & Partners (SKP). Autore dei bestseller Power Pricing e Campioni Nascosti, nella sua carriera ha scritto oltre 35 successi editoriali tradotti in più di 20 lingue.

Jonah BERGER:
è apparso sulle copertine del New York Times e di Harvard Business Review e ha scritto per riviste come: Wall Street Journal, Science, Wired, Business Week e The Economist. Jonah Berger svolge inoltre attività di consulenza per aziende e organizzazioni appartenenti ad ogni settore: da aziende facenti parti della Fortune 500 a piccole start-up, da multinazionali a enti non-profit, contribuendo all’ideazione di nuovi prodotti, all’affinamento delle tecniche di comunicazione aziendale e allo sviluppo di strategie di marketing innovative. Il suo libro Contagious: perché un’idea e un prodotto hanno successo e si diffondono, è diventato bestseller del New York Times e del Wall Street Journal ed è stato nominato “Miglior Libro di Marketing” dalla American Marketing Association.

Fernando TRIAS DE BES:
imprenditore, saggista e autore bestseller de Il Marketing Laterale, le sue pubblicazioni sono state tradotte in oltre 30 lingue. Personaggio poliedrico, le sue aree di interesse principali sono l’Innovazione e il Marketing. Oltre ad occuparsi di marketing è anche scrittore di romanzi e regista di cortometraggi premiati a livello internazionale, in aggiunta ha collaborato per diversi anni come articolista per El Paíse per il supplemento economico de La Vanguardia su cui scrive tuttora. Svolge l’attività di docente presso l’ESADE Business & Law School di Barcellona ed è socio fondatore della società di consulenza specializzata in ricerca e innovazione Salvetti & Llombart. Tra i suoi maggiori successi editoriali: Il Marketing Laterale (insieme a Philip Kotler), Il Venditore di Tempo, Il Libro Nero dell’Imprenditore, Innovare per Vincere e Fortunati si Diventa che ha venduto, solo nel primo anno, 2 milioni di copie in tutto il mondo.

Tags : Homepage Header
Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto