close
Varie

Frasi di buon anno e auguri: come festeggiare il Capodanno

capodanno_generica

Festeggiare il Capodanno ormai sembra essere diventato un obbligo per tutti, grandi e piccini: per chi non ha voglia di spendere soldi in locali rumorosi o in ristoranti dai menù discutibili, non c’è niente di meglio che rimanere a casa, circondati dagli amici, dai parenti e dalle persone a cui si vuol bene. Un’esperienza speciale, non solo perché permette di risparmiare, ma anche perché consente di divertirsi come si vuole, mangiando e bevendo senza che ci si debba preoccupare di dover guidare. Organizzare un party per il veglione dell’ultimo dell’anno non è difficile: è sufficiente scegliere la giusta musica e preparare un menù invitante ma leggero, per poi scatenarsi tra danze e giochi.

Una cena di buon augurio per il nuovo anno

In attesa di scambiare frasi di buon anno, si può iniziare a pensare alla cena: si può chiedere a ogni invitato di portare qualcosa da mangiare, ma se si ha tempo a sufficienza è piacevole passare la giornata del 31 dietro ai fornelli, sbizzarrendosi tra tartine, torte salate e dolci golosi. Volendo si possono servire le pietanze al tavolo in rigoroso ordine tra antipasti, primi e secondi, ma chi non vuole essere troppo ancorato alla prassi può optare per il classico buffet: il cibo già a disposizione sul tavolo e ognuno si rifornisce quando e come vuole.

Se il numero di invitati è alto e non ci sono sedie a sufficienza, niente paura: basta mettere alcuni cuscini morbidi per terra e questo inconveniente viene risolto in un batter di ciglia. Nel caso in cui ci siano molti bambini, invece, può essere carina l’idea di pensare a un menù apposta per loro, magari non troppo elaborato. Dalle pizzette alle mozzarelle impanate, dalle patatine alle olive ascolane, dai panini agli spiedini, sono tante le possibilità per stuzzichini nutrienti e veloci da preparare.

La sera del 31 dicembre è probabile che l’alcol scorra in grandi quantità, ma non ci si deve dimenticare dei gusti di chi è astemio e delle esigenze dei più piccoli: un goccio di spumante può essere consentito allo scoccare della mezzanotte, ma per l’aperitivo si può pensare di mescolare un po’ di succo di frutta con dell’acqua frizzante, in modo tale da ottenere una gustosa bibita con le bollicine da impreziosire con qualche foglia di menta o con delle fette di arancia appena tagliate.

Cosa fare dopo la cena di Capodanno

La cena è senza dubbio uno dei momenti clou della sera del 31 dicembre, ma di certo non si può pensare di passare ore e ore a tavola. Che cosa fare, quindi, dopo mangiato? Accendendo la tv si possono trovare i film più classici di questo periodo dell’anno: da Ritorno al futuro a Mamma ho perso l’aereo, da La spada nella roccia a Una poltrona per due, può essere piacevole tenere una di queste pellicole come sottofondo mentre ci si dedica ad altro. I giochi di società sono un grande classico: che si opti per il Risiko o per il Monopoli, è bene prepararsi a partite che durino ore e ore. Come dimenticare, poi, la tombola?

Ma non è detto che sia obbligatorio avere a disposizione dei giochi in scatola per divertirsi: con un po’ di fantasia e di creatività si possono trovare ottimi spunti, dal gioco dei mimi a quello della bottiglia. Volendo intrattenere i bambini si può allestire uno spettacolo tutto per loro, magari con le marionette. In alternativa, si può allestire un gioco a premi per i più piccoli: usando dei dolcetti e dei gadget i genitori preparano un pacco a sorpresa con dei fogli di giornale, riempiendolo con quello che vogliono (delle caramelle, un pupazzo, dei pastelli, dei cioccolatini, degli elastici per capelli, dei pennarelli, e così via). Il tutto deve essere disposto a matrioska: così, facendo girare il pacco a ritmo di musica, basta aprire lo strato più esterno per ottenere il premio “allegato”. Facile, vero?

Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto