close
Varie

Assicurazione a rate: di cosa si tratta?

In periodi di difficoltà economiche come questo e con l’abitudine ormai consolidata e diffusa di ricorrere al credito al consumo, anche le compagnie assicurative hanno pensato e adottato lo stesso sistema di pagamento per i loro prodotti.

Assicurazione a rate
Molte delle compagnie assicurative presenti sul mercato hanno proposto ai propri clienti una soluzione alternativa per pagare il premio della polizza auto, uno di quei mali inevitabili al quale nessun automobilista può sottrarsi se non vuole incorrere in pene severe, che vanno da multe salate alla sospensione della patente fino al ritiro del mezzo.
La soluzione in questione si chiama assicurazione a rate e il meccanismo è molto semplice, tra ente assicuratore e assicurato interviene un terzo protagonista rappresentato dalle società creditizie. È infatti a loro che l’automobilista paga mensilmente il premio della polizza spalmato per un numero di mesi che può andare da 10 a massimo naturalmente 12. La finanziaria anticipa la somma alla compagnia assicuratrice e si fa poi restituire l’importo, come avviene normalmente per ogni prestito, maggiorato di un tasso di interess
e.

A rate, solo se necessario
La convenienza di un pagamento diluito nel tempo che evita quindi un esborso notevole una sola volta l’anno, o eventualmente due adottando il pagamento semestrale previsto da tutte le compagnie assicurative, va quindi attentamente valutata. In primo luogo sono necessarie delle garanzie per poter optare per questo tipo di soluzione, inoltre è consigliabile avere un’entrata fissa e costante per non ritrovarsi a dover affrontare solo un’altra spesa mensile da aggiungersi a quelle già in essere che non fa che aggravare il bilancio familiare.

In sintesi quindi è utile adottare l’assicurazione a rate solo se effettivamente il pagamento in unica soluzione è insostenibile e complicato poiché gli interessi da pagare alla finanziaria rendono alla fine tale metodo meno conveniente di quel che sembri. È pur vero che alcune compagnie propongono un tasso zero e nessuna spesa aggiuntiva, ma in ogni caso meglio sempre non prendere decisioni a cuor leggero, valutando attentamente ogni parte del contratto e tutte le sue clausole per evitare spiacevoli sorprese. Nonostante questo la diffusione delle assicurazioni a rate si è allargata a macchia d’olio evidenziando nel comportamento degli italiani una preferenza alle rate più piccole e ripetute rispetto al pagamento annuale, sebbene questo possa costare di meno.

Altre vie di risparmio
A prescindere dalla tipologia e dal numero di rate dell’assicurazione sull’auto, non dispiacerà sapere che non esiste solo il suddetto meccanismo per limitare l’impatto di questo inevitabile costo per i proprietari di autovetture, sul bilancio economico di una famiglia. Indubbiamente la buona abitudine di confrontare più preventivi in prossimità della scadenza annuale della polizza, grazie all’ausilio di siti come www.chescelta.it,  potrebbe far scoprire che esistono delle soluzioni più economiche della propria. Solitamente sono quelle stipulate online a garantire un risparmio maggiore e potrebbe essere un buon punto di partenza il confronto proprio tra queste.

Inutile aggiungere che una guida prudente e attenta rivolta ad evitare di causare sinistri permette di mantenere la propria classe di merito e anzi di farla scendere ulteriormente con conseguente risparmio.

Se possibile adottare l’opzione guida esclusiva o comunque limitata ad un nucleo ristretto di persone o solo a conducenti che abbiano da un certo numero di anni la patente o al di sopra di una determinata età. In questo modo si escludono i giovani dalla guida, che sono le categorie più a rischio quanto a incidentalità e il prezzo della polizza sarà destinato a scendere, ma l’aspetto che più conta è quello di non scegliere un’assicurazione soltanto in base al prezzo, ma anche alle garanzie che offre, alla disponibilità e presenza dell’assistenza, al costo e all’estensione delle eventuali polizze accessorie, che rendono veramente un’assicurazione completa e valida sul mercato.