close
Tecnologie

Le differenze sostanziali tra un software ERP e un software CRM

4647-software-CRM

Per chi gestisce un’azienda non avendo competenze informatiche avanzate, può essere difficile riuscire a distinguere tra i vari tipi di software a cui si può ricorrere per migliorare il proprio business. I più diffusi sono i CRM e gli ERP: i primi sono i programmi di Customer Relationship Management, mentre i secondi sono quelli di Enterprise Resource Planning. In pratica, mentre un CRM serve a generare i dati che riguardano i clienti e a organizzarli, un ERP permette di coordinare i flussi organizzativi all’interno di un’impresa. Ecco perché uno è indispensabile per ricavare dati dall’area vendita e dal marketing, mentre l’altro è coinvolto nella gestione e nel controllo delle funzioni finanziarie e della produzione.

La differenza tra gli ERP e i CRM

In sintesi, si può sostenere che con un software ERP si coordina la supply chain – cioè la catena di distribuzione -, si amministra la contabilità, si gestiscono i tempi del reparto di produzione e si tengono sotto controllo i costi. Con un software CRM, invece, si implementa il management, si automatizzano i processi di gestione del cliente, si analizzano le procedure e si coordinano le attività di vendita.

I vantaggi di un CRM

Per conoscere l’utilizzo di un gestionale crm si può fare riferimento a Salesforce Sales Cloud, un programma che permette di personalizzare la propria strategia al fine di aumentare l’efficacia. Esso, infatti, è in grado di analizzare tutti i passaggi che devono essere seguiti nelle varie fasi che compongono il processo di acquisto monitorando i dati indispensabili per operare. In più, il team di vendita viene messo nelle condizioni di modificare la strategia a seconda del cliente. L’incremento della produttività non è vincolato all’uso di questo o quel device: il team di vendita che si avvale della piattaforma CRM Cloud di Salesforce, infatti, ha la possibilità di lavorare ovunque si trovi, all’insegna della massima reattivit&agrave
;. Tra le funzionalità a disposizione degli utenti ci sono eventi, task e un’agenda quotidiana.

ERP e CRM sono soluzioni alternative?

Un ERP non è alternativo rispetto a un CRM: anzi, a ben vedere vale la pena di iniziare a sfruttare le potenzialità di queste due soluzioni in contemporanea, poiché solo un approccio integrato è in grado di assicurare una collaborazione ottimale tra i reparti e di migliorare la visione globale di un’impresa. Se si vuol essere certi di agire con elevati standard di sicurezza e il giusto tempismo, non si può prescindere da sincronia e coordinazione. 

I pregi di un CRM

I software CRM possono essere considerati come applicazioni che servono a coordinare le diverse attività di raccolta dei dati che riguardano i clienti: lo scopo è quello di favorire una migliore interazione tra il brand e i consumatori. Per una corretta gestione delle relazioni con la clientela non si può prescindere da una strategia ben pianificata, che non escluda nessuna risorsa. Il customer care è un punto di fondamentale importanza per il successo di un’azienda, ma c’è bisogno di strumenti e programmi specifici per monitorare i vari processi, tenendo sempre presente che il traguardo da raggiungere è rappresentato dalla soddisfazione del cliente.

I pregi di un ERP

A volte, però, le aziende si occupano solo della creazione di prodotti, e non di servizi: questo è il motivo per il quale necessitano di sistemi informativi che siano in grado di coordinare la produzione e le forniture di materie prime, così come i contatti con i fornitori e la vendita. Un software ERP non è altro che un sistema informativo di questo tipo, concepito per la pianificazione delle risorse di impresa e per il monitoraggio dei processi. 

Redazione Cobalto

The author Redazione Cobalto


Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /home/cobalto5/businessgentlemen/wp-includes/class.wp-scripts.php on line 454