close
People

Alfonso Cicerale, nuovo chef de La Caravella Venezia

alfonso-cicerale-la-caravella-venezia

Un tocco di colore, novità e leggerezza per la più classica e raffinata cucina veneziana. Alfonso Cicerale è il nuovo chef dello storico ristorante La Caravella, che dal 1963 tramanda la tradizione gastronomica lagunare, un indirizzo da non perdere nel cuore della città di San Marco.

Pugliese di origine, Alfonso Cicerale ha lavorato in alcuni dei ristoranti italiani e internazionali più conosciuti – il Ristorante L’Ambasciata di Quistello (MN) – 1 stella Michelin e il Ristorante Semplice a Londra per citarne alcuni. Con un’impronta mediterranea e creativa, la sua cucina si contraddistingue per la ricerca di ingredienti di prima qualità (tra i quali pasta e prodotti bio, pescato giornaliero dell’Adriatico, verdure del territorio di prima scelta come il radicchio tardivo di Treviso e i formaggi della tradizione) con una grande attenzione alla preparazione e ai metodi di cottura delle pietanze, atte ad esaltare i sapori originari delle materie prime – anche in chiave salutistica.
Nel menù de La Caravella, famoso soprattutto per i piatti a base di pesce, Cicerale rivisita le ricette della tradizione con punte di colore e discrete innovazioni, come negli Spaghetti bio ‘‘senatore Cappelli’’ con vongole veraci, clorofilla di rucola e crema di patate viola, o il Baccalà in vaso cottura con olive taggiasche, o ancora i Medaglioni di capasanta scottati su crema di zafferano e Pastis, con tagliatella di seppia marinata alla rapa rossa.

Nel nuovo menù non mancano però, accanto al pescato, la carne e le proposte vegetariane, così come le zuppe.

La cucina, per me, è un viaggio che coinvolge tutti i sensi, ed è anche per questo che do grande importanza anche alla presentazione e ai colori del piatto”, commenta Alfonso Cicerale. “Cibo vuol dire tradizione, storia e cultura – di cui Venezia trabocca e che non smettono di affascinare – che cerco di riflettere e raccontare anche nelle pietanze da me proposte”.