close
Innovazione

Gmail, Microsoft e Verizon sono i webmail provider più utilizzati dagli utenti nel mondo

webmail-provider-piu-utilizzati-dagli-utenti-del-mondo

Mapp Digital, fornitore leader di una marketing suite in cloud, ha annunciato i risultati del suo Global Provider Report 2019. Il report analizza i provider internet e i fornitori di webmail utilizzati dagli utenti finali per leggere email e newsletter. Su base internazionale Gmail è nettamente in testa – la sua quota di mercato negli USA raggiunge più del 50%. I risultati di Germania, Francia e Polonia mostrano invece delle forti differenze nei relativi mercati, pertanto, per raggiungere alti livelli di performance, bisogna attivare strategie specifiche per ciascun mercato.

Il recente Global Provider Report di Mapp conferma chiaramente il ruolo preponderante nel settore email dei grandi player internazionali. Gmail (50.1%), Verizon (22,6%) e Microsoft (12,4%) sono leader assoluti negli Stati Uniti;  seguono Comcast (2,0%), Apple (1,6%) e AT&T (1,1%). I primi tre restano perciò i più influenti nel determinare le nuove tendenze di settore a livello globale. Non a caso lo sviluppo e la divulgazione di iniziative quali AMP per le email, BIMI (Brand Indicator for Message Identification) e DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting and Conformance) sono strettamente correlate ad essi.
Crescita di provider locali in Germania, Francia e Polonia

Se si esamina la situazione in Europa, si notano forti differenze fra i singoli mercati, alcuni dei quali sia allontanano molto dalla media internazionale. In Germania, Francia e Polonia, i provider che operano principalmente su scala nazionale detengono delle quote di mercato importanti. In Germania 1&1 Mail & Media guida il mercato unitamente a GMX e WEB.DE (39,9%), seguono Gmail (15,3%) e T-Online (11,9%). In Francia Orange (17,8%) si posiziona al terzo posto dopo Gmail (26,9%) e Microsoft (25,9%). In Polonia il provider locale Wirtualna Polska (26,4%) si attesta al primo posto seguito da Gmail (25,4%).

Steve Warren, CEO di Mapp, ha così commentato: “Lo studio dimostra che Gmail è il provider più utilizzato a livello internazionale, ma al tempo stesso, rileva che in alcuni mercati europei ci sono differenze significative. Il nostro Provider Report sottolinea il fatto che società internazionali non possono concentrarsi solo su alcuni provider ma devono considerare anche le singole realtà locali di ciascun Paese. Coloro che trascurano questo dato, rischiano parte della loro visibilità e di conseguenza del loro fatturato”.

Il Global Provider Report di Mapp ha analizzato più di 170 milioni di email inviate dai clienti di Mapp selezionati ad agosto e settembre 2019. Le campagne sono state realizzate con l’utilizzo di Mapp Engage, la piattaforma di marketing automation che fa parte della suite Mapp Cloud.

Informazioni su Mapp

Marketer e data specialist dovrebbero potersi occupare di ciò che fa la differenza per il loro business invece di passare il tempo a lottare contro la tecnologia di cui fanno uso.  Lasciando a Mapp Cloud il compito di decidere il momento e la frequenza migliori per comunicare un messaggio, i team Marketing potranno focalizzarsi sulle cose importanti ed entusiasmanti del proprio lavoro. Con l’unificazione dei dati, i customer insight generati dall’Intelligenza Artificiale e il customer engagement cross-canale le imprese possono raggiungere un vantaggio competitivo sostenibile e la fedeltà del cliente nel lungo periodo.

Mapp ha uffici in otto Paesi ed è proprietaria di Webtrekk, leader europeo di marketing analytics e customer intelligence. La piattaforma di marketing digitale di Mapp assiste più di 2.500 aziende, fra cui Xerox, PepsiCo, Qantas, Infinity e Lloyds Banking Group.