close
Life

Lombardia, riconosciuta la figura del toelettatore professionista

lombardia-riconosciuta-figura-toelettatore-professionista

La Lombardia, prima in Italia, definisce il profilo del toelettatore di animali da compagnia (tracciato, attraverso il Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia). Con la pubblicazione sul Bollettino ufficiale regionale (il 29 ottobre) la figura del toelettatore trova così un inquadramento preciso certificando requisiti, competenze e abilità per chi intende intraprendere questa professione in maniera qualificata. “E’ un grande traguardo che abbiamo fortemente voluto raggiungere – sottolinea Davide D’Adda, presidente di Acad, l’Associazione dei commercianti di animali domestici e toelettatori Confcommercio Milano – Da oltre vent’anni formiamo i toelettatori con la Scuola di Toelettatura (che storicamente opera presso il Capac Politecnico del Commercio e del turismo: ora nella sede di via Amoretti)”. “La toelettatura – prosegue D’Adda – è un’arte che va difesa e valorizzata: per questo motivo occorre porre un freno allo sviluppo selvaggio di quest’attività orientando i toelettatori ad una formazione specifica e certificata così come avviene per il settore delle acconciature. Per accrescere conoscenze e capacità nel saper gestire gli animali da affezione”. Difficile stabilire con esattezza quanti toelettatori operino attualmente in Lombardia: almeno 800, più del 22% nel totale italiano. In Lombardia sono censiti quasi 1 milione 850mila animali domestici. Per il mantenimento di un gatto o di un cane si spendono in Italia dai 2 ai 4mila euro all’anno. “La definizione del profilo di toelettatore in Lombardia – afferma D’Adda – andrà sicuramente a vantaggio anche dei tanti proprietari di animali da compagnia. Le toelettature devono assicurare e mantenere un elevato livello di igiene e salute complessiva dell’animale domestico: non può quindi mancare una qualificata e certificata professionalità del toelettatore”.