close
Marketing

Le regole dell’annuncio perfetto: come vendere online seguendo 7 semplici consigli

7-consigli-annuncio-online

Vendere online un oggetto che non usiamo più richiede alcuni accorgimenti specifici: Xtribe spiega 7 semplici mosse per creare l’annuncio perfetto

 Quali sono i passi da fare per riuscire a vendere un oggetto che non usiamo più, in breve tempo? Come trovare persone realmente interessate a ciò che stiamo vendendo e come è possibile attirare la loro attenzione?

Xtribe (https://www.xtribe.com/), il geomarketplace che permette a punti vendita, professionisti e privati di vendere i loro prodotti e servizi grazie ad una semplice app, ha individuato 7 semplici consigli per aumentare le possibilità di vendere un prodotto inserito all’interno di un annuncio.

“Con Xtribe ogni giorno e in ogni parte d’Italia vediamo persone inserire degli annunci che non rispecchiano il potenziale dell’oggetto in vendita. Questo modifica la percezione degli altri utenti, che non vedono il vero valore di un prodotto, e magari scelgono un altro oggetto molto simile ma che ha un valore minore, solo perché presentato meglio.” spiega Mattia Sistigu, COO di Xtribe.
I 7 consigli per creare l’annuncio perfetto online e massimizzare le possibilità di vendita

 1- Innanzitutto le foto: tante e luminose in modo che il prodotto possa esprimere tutto il proprio potenziale. Scegliete la più bella e indicata come principale e poi mostrate il prodotto al massimo delle sue qualità: sarebbe necessario pulirlo, lucidarlo e sistemarlo al meglio proprio per ottimizzare le possibilità che venga venduto. Sicuramente poi è importante anche l’inserimento della totalità delle foto possibili all’interno dell’annuncio. È consigliabile inserire tutte le 9 possibili foto su Xtribe, in differenti posizioni e angolazioni, così da dare un’idea completa dell’oggetto in vendita.  Ad esempio, su Xtribe è bene utilizzare tutte le immagini che mette a disposizione la piattaforma per mostrare l’oggetto da angolazioni diverse così da darne un’idea completa.

2-Il titolo deve essere sintetico e diretto ma anche accattivante: si deve capire immediatamente di cosa si sta parlando perché il testo iniziale, insieme alla foto, cattura lo sguardo e l’interesse dei compratori. Anche per questo motivo nel titolo è importantissimo inserire parole chiave o hashtag così che possano immediatamente interessare il lettore dell’annuncio.

3-Una descrizione esaustiva è più che apprezzata, ma soprattutto serve perché, con le giuste parole chiave, un annuncio emergerà rispetto ad altri annunci con descrizioni vuote o molto semplicistiche. Non solo, bisogna sottolineare un aspetto fondamentale: quando si creano Titolo e Descrizione di un annuncio occorre sempre mettersi nei panni di chi cerca quel potenziale prodotto o servizio ed usare correttamente parole chiave e hashtag, anche e soprattutto utilizzando sinonimi. Perché chi per esempio cerca una scarpa da ginnastica potrà cercare “scarpe da tennis”, “sneaker” o anche “scarpa sportiva”, inserendo questi elementi e gli altri sinonimi possibili nel titolo e nella descrizione in fase di creazione annuncio, quest’ultimo comparirà in tutti i casi ricercati. Ora, va da sé che per lo stesso principio spiegato sopra, è davvero importantissimo inserire il nome dei Brand di riferimento e comparire così nelle query di ricerca, perché chi desidera un determinato prodotto spesso ricerca proprio una specifica marca o nome di modello.

4-Il titolo e la descrizione devono essere scritte immaginandosi un target di riferimento, una sorta di buyer personas: pensate quindi a chi potrebbe far gola il vostro prodotto o servizio e descrivetene le caratteristiche che possono attirare maggiormente questo target specifico. Ad esempio, se si vuole vendere un particolare videogioco, bisogna scrivere i testi pensando ad un target giovane e appassionato di tech.

5-Inserire l’annuncio nella giusta categoria è essenziale, in modo che chi inizia una ricerca possa trovare ciò che che desidera con facilità.

6-Compilare tutti i campi disponibili dando più informazioni possibili, come il costo, la possibilità di spedizione e tutti quegli elementi che danno maggior chiarezza possibile all’acquirente. A questo punto può essere anche interessante valutare l’idea di mettere in evidenza il proprio annuncio così da essere più visibili rispetto a tutti gli altri.

7-Concludere l’annuncio con una call to action, come ad esempio mostrare esplicitamente la propria disponibilità a rispondere a tutte le eventuali domande, migliora l’efficacia dell’annuncio invitando il lettore a chiedere più informazioni e a finalizzare l’acquisto.