close
Speciale COVID19

La gestione delle emergenze e lo smart working in SOStariffe.it

gestione-emergenze-covid-19

Una macchina che funziona bene è quella in cui ogni singolo ingranaggio fa la sua parte e permette al meccanismo di non incepparsi al comparire del primo ostacolo: è proprio quello che è successo al team di SOStariffe.it durante l’emergenza Covid-19, imprevedibile, inattesa e mai vista in precedenza.

La salute di tutti i membri del team è stata messa al primo posto, attraverso l’attivazione immediata dello smart working, senza che ciò modificasse in alcun modo gli accordi contrattuali in essere con ciascun dipendente. Da un lato, dunque, lo svolgimento di ogni singola funzione è avvenuto in totale sicurezza, nel rispetto delle disposizioni ministeriali e governative.

Dall’altro è stato possibile garantire la continuità delle attività a tutta la squadra di lavoro: la macchina delle operations è riuscita in poco tempo a rendere fattibile per tutte le sedi, a Milano e Pisa in Italia e a Tirana in Albania, la possibilità di lavorare da casa.

L’organizzazione dello smart working in Italia e in Albania

In soli due giorni SOStariffe.it è stata dunque in grado di trasferire le postazioni della propria struttura di consulenza a Tirana direttamente a casa dei singoli consulenti, e di garantire così un recupero delle ore dell’80%.

Tutto questo è stato reso possibile grazie anche al lavoro del Team Marketing, il quale durante il cambio postazione è riuscito a rimodulare, temporaneamente, tutte le campagne.

La capacità di rispondere in tempi brevi alla crisi è stato l’elemento che è riuscito a fare davvero la differenza e che da sempre rappresenta uno dei valori aggiunti di SOStariffe.it: la velocità, oltre a offrire un servizio di qualità, con un occhio di riguardo nei confronti dei propri lavoratori, che costituiscono il motore dell’azienda.

Durante il periodo di lockdown sono state introdotte nuove abitudini di lavoro con l’obiettivo di avere una struttura più solida. In primo luogo, si è cercato di rimanere in contatto con i colleghi tramite riunioni di aggiornamento in plenaria e creando un canale Slack “Business Updates”, in modo da mantenere tutti aggiornati rispetto all’andamento del Business aziendale.

Parallelamente sono stati introdotti gli OKRs, una delle metodologie organizzative più diffuse tra le aziende tecnologiche tra cui Google, Linkedin, Amazon, facebook e Spotify.

Si tratta di un metodo efficace per la definizione degli obiettivi e di monitoraggio dei progressi raggiunti, attraverso i KPI, che consente di dare una direzione unica e condivisa a tutti i membri della squadra di lavoro.

Tutta l’azienda è coinvolta negli OKRs e in questo modo ci aiuteranno, non solo ad avere una visione più chiara degli obiettivi, ma anche a tracciare i risultati ottenuti, al fine di impostare un processo di miglioramento continuo e di allineare tutti i membri rispetto alle priorità del trimestre.

In questo modo si può incominciare a parlare di smart working, perché oltre al lavoro da casa è stato adottato un metodo organizzativo basato su obiettivi, che prescinde dalla presenza e dal controllo giornaliero dell’operato di ciascuno.

Tenere alto l’umore del team è il primo passo per lavorare bene

Ci sono stati tanti momenti nei quali è emerso lo spirito di squadra e di ottimismo del team di SOStariffe.it. Tra le tante iniziative, è stato istituito un contest aziendale, che ha premiato i vincitori con buoni acquisto Amazon.

L’obiettivo è stato la creazione un meme per promuovere la sezione Luce e Gas ai tempi del lockdown. Tutto il team è stato invitato a partecipare, associando una frase divertente ad un’immagine. I meme in gara sono stati 32, ma solo i primi cinque sono riusciti a vincere i buoni dal valore fino a 100€.

La prima votazione pubblica della “giuria popolare”, composta da tutti i partecipanti al contest, è valsa il 50% del voto finale, raggiunto con la valutazione dei 3 founders che ha parzialmente ribaltato la situazione. Il primo premio è stato vinto da uno dei nostri sviluppatori.

Come funzionerà la fase 2 e i record di vendita del lockdown

Non è ancora stata fissata una data precisa per il rientro in ufficio e sarà possibile solo quando potrà avvenire in totale sicurezza, ovvero quando si potrà ricominciare con le partite a calcetto, con le pause pranzo insieme, gli aperitivi e le grigliate. Lavorare per SOStariffe.it significa anche tutto questo.

L’impegno di ogni singolo professionista durante il lockdown ha confermato che la capacità di saper lavorare in sintonia, con passione e determinazione porta ad ottenere dei risultati sorprendenti. Per esempio, sono stati realizzati record di vendite nelle Business Unit di Telecomunicazioni e Utilities, raggiungendo la soglia di un contratto ogni 1 minuto e 20 secondi.

La crescita è stata rilevante anche nella Business Unit Assicurazioni con un +107% di polizze stipulate dalla piattaforma per gli intermediari sul territorio: SOStariffe.it Business Partner.

Sono stati, infine, introdotti nuovi software gestionali e rivista la metodologia per la selezione del personale, in linea con il principio del miglioramento continuo.

La scelta dell’ATS, software per facilitare il processo di selezione, permetterà a SOStariffe.it la gestione di tutte le candidature in modo più efficace, senza doversi basare esclusivamente sul CV del candidato.

Inoltre, l’azienda ha deciso di adottare strumenti e prove di selezione sempre più tecniche e specifiche, in base al profilo di lavoro ricercato, in modo da conoscere meglio le qualità di tutti coloro che presenteranno la candidatura in SOStariffe.it.

Siamo stati fortunati, ma anche bravi e determinati – afferma Andrea Baduena responsabile HR di SOStariffe.it- a crescere così tanto durante il periodo di lockdown, motivo per il quale abbiamo diverse posizioni aperte. La squadra di SOStariffe.it è sempre pronta ad accogliere nuovi membri, desiderosi di diventare protagonisti di un settore che si evolve di continuo ed è in grado di adattarsi anche alle situazioni più sfidanti”.