close
Varie

Alimentatori e trasformatori: tutti i modelli in commercio

Un alimentatore è un dispositivo usato in elettronica ed informatica. Serve a commutare una tipologia di energia elettrica in un altro tipo. I trasformatori, invece, servono a trasmettere la stessa tipologia di energia tra due o più circuiti collegati tra loro. Gli alimentatori ed i trasformatori possono assumere grandezze, dimensioni e forme differenti in base al tipo di utilizzo o alla destinazione d’uso. Quelli più conosciuti sono i cavi di alimentatori per computer e consolle di gioco che prendono la tensione Ca direttamente dalla rete elettrica e poi la inviano all’alimentatore. Il circuito viene completato quando la tensione diventa CC in uscita alimentando l’apparecchio e, quindi, facendo sì che si accenda e che funzioni. Su RS Components trovi un’ampia gamma di alimentatori e trasformatori ma prima di scegliere dovresti saperne di più sull’argomento.

Tipologie di alimentatori

Quante tipologie di alimentatori esistono? La risposta è ampia e articolata perché sul mercato troverai tantissime versioni dato che il loro impiego serve a soddisfare una miriade di applicazioni. Per esempio ci sono le guide DIN, gli alimentatori per montaggio a pannello, gli alimentatori da desktop, quelli da computer ed i gruppi di continuità conosciuti anche con la sigla di UPS. Il mercato degli alimentatori riguarda anche quello degli accessori, ovvero quello dei kit di connettori, di filtri e di moduli. Questo perché sono impiegati per qualsiasi dispositivo elettronico e, quindi, in caso di acquisto, occorre selezionare quelli più idonei al tipo di circuito da alimentare.

I trasformatori

A seguire ci sono anche i trasformatori che trovi disponibili in numerose varianti. Per esempio tra i più comuni potrai trovare trasformatori per montaggio a pannello e guida DIN, trasformatori per PCB, trasformatori per illuminazione e trasformatori per audio. Per questo genere di componenti è necessaria una certa competenza informatica oltre alla selezione dei migliori rivenditori dall’esperienza comprovata.

L’efficienza

Per la scelta conta anche e soprattutto il valore dell’efficienza, espressa in percentuale. Si tratta del rapporto tra la potenza in uscita e la potenza in entrata. L’efficienza di un alimentatore non è mai equivalente al 100% proprio perché è il rapporto tra la quantità di energia che passa dalla presa di corrente e la quantità di energia che viene usata dal circuito e dalle componenti che lo compongono. Inoltre una buona parte di energia viene dispersa sotto forma di calore.

Come si calcola

Quindi un alimentatore da circa 500 watt con efficienza dell’80%  assorbe 625 watt erogandone 500. Il calcolo è molto semplice e si ottiene moltiplicando i watt dall’efficienza. Durante il processo di entrata dell’energia, quindi, l’ammontare di 125 watt viene trasformato in calore e, quindi, viene disperso. Il calore non è la sola fonte di dispersione dell’energia presa da un alimentatore dato che, all’interno del circuito potrebbero esserci altre componenti che la disperdono. Per esempio se prendiamo il caso di un PC bisognerà considerare che tutte le sue componenti come RAM, scheda madre o scheda video, attivandosi, disperdono energia. L’efficienza è un valore molto importante per la scelta dell’alimentatore anche perché tende a diminuire nel tempo e, per questo, è un fattore di importanza cruciale in fase di acquisto.