close
Marketing

Come sfruttare Youtube per una campagna di marketing

Qualunque brand che decida di sfruttare Youtube per le proprie campagne di marketing deve essere a conoscenza dei numerosi strumenti che la piattaforma di condivisione dei video mette a disposizione. A cominciare, per esempio, dagli strumenti statistici del canale, grazie a cui è possibile ottenere informazioni interessanti a proposito del livello di visibilità conquistata, del tipo di target e dell’efficacia dei contenuti. Ciò vuol dire avere la possibilità di sapere da chi vengono visualizzati i contenuti che sono stati proposti, ma anche in quale fascia oraria si concentrano le visualizzazioni, in quale area geografica e in quale giorno della settimana.

Come sfruttare le informazioni

Avere tutte queste informazioni sulle visualizzazioni YouTube Italiane permette di delineare con la massima precisione il profilo degli utenti e dei follower: insomma, le statistiche forniscono un aiuto prezioso anche in vista della realizzazione futura dei contenuti, che potranno essere creati e adattati di conseguenza. Quello che conta è non dimenticare mai il potere della SEO. Per fare in modo che i video conquistino una visibilità maggiore, infatti, è molto importante prestare attenzione all’ottimizzazione SEO e, di conseguenza, all’indicizzazione sui motori di ricerca. La messa a punto di una strategia di questo tipo prevede, tra l’altro, la scelta di specifiche keyword, per mezzo delle quali il video potrà essere visualizzato sui motori di ricerca con più facilità grazie a una descrizione a
ccurata dei contenuti, alla scelta di un titolo appropriato e alla selezione degli hashtag migliori.

La cooperazione con gli altri social network

La socialità e la condivisione sono due alleati di cui non si può fare a meno per rendere i contenuti più popolari: ciò vuol dire imparare a collaborare con utenti popolari o con altri marchi. Si tratta di una tecnica che con il trascorrere del tempo si è rivelata indovinata, se non altro perché permette di beneficiare di una duplice pubblicità. Chi è meno celebre ha la possibilità di farsi notare sfruttando la popolarità di chi è più famoso, che a sua volta avrà l’occasione di aggiornare in maniera davvero facile i contenuti.

Come sfruttare l’email marketing

Vale la pena di ricordare che Youtube consente di spedire messaggi di posta elettronica tutte le volte che nuovi contenuti vengono pubblicati e vanno ad aggiornare il canale. Gli utenti hanno la possibilità di scegliere se ricevere oppure no gli aggiornamenti e le notifiche che riguardano i canali che seguono. Un accorgimento utile può essere quello di dare vita a una mailing list: è sufficiente chiedere ai follower di fornire il proprio indirizzo di posta elettronica, così che possano ricevere promozioni o contenuti esclusivi. Ovviamente è opportuno evitare di eccedere con le mail: la newsletter deve essere periodica e, soprattutto, proporre informazioni mai ripetitive. Questo vuol dire che un paio di mail al mese bastano per garantire il necessario aggiornamento.

La strategia di social media management

Una strategia di social media management pianificata con la massima attenzione è ciò di cui si ha bisogno per sfruttare Youtube nel migliore dei modi. Ciò implica collegare il canale Youtube con il sito o il blog aziendale, oltre che – ovviamente – con le varie pagine sui social. Facebook è, ancora oggi, il social network più funzionale tra tutti, il punto di partenza da cui cominciare per un piano editoriale di successo. Si tratta, infatti, della piattaforma migliore per fare in modo che un video possa essere condiviso e diventare popolare. In generale, vale sempre la pena di collegare l’account di Youtube con altri social network, così da ottenere una pubblicità migliore e più iscrizioni.

Perché scegliere Youtube

Al giorno d’oggi Youtube è il secondo motore di ricerca al mondo dopo Google. In un mese, il sito raccoglie oltre un miliardo di utenti singoli, per un totale di oltre 6 miliardi di ore di contenuti visualizzati. Ecco perché i brand dovrebbero imparare a sfruttare questa occasione, con l’aiuto dei creativi, per raccontarsi e presentarsi: i video sono uno strumento di connessione con un pubblico decisamente ampio, proprio come i social media. Che si tratti di attirare l’attenzione di nuovi clienti o di fidelizzare quelli già acquisiti, Youtube consente di attirare traffico, a condizione che venga utilizzato nel modo più appropriato e saggio possibile.