close

Economia/Imprese

Servizi e approfondimenti sul mondo dell’economia

Economia/Imprese

Com’è andato l’e-commerce nel 2020: +98,7% di ricerche online ma cambiano i comportamenti d’acquisto 


prodotti-più-richiesti-2020

L’inizio del nuovo anno è tempo di bilanci e previsioni e molti di questi sono collegati alla pandemia del coronavirus che ha segnato duramente i dodici mesi appena trascorsi. Mentre gli effetti provocati sulla vita degli individui non potrebbero essere più diversi, una cosa è certa, nell’ultimo anno molto è cambiato, compreso il nostro comportamento d’acquisto.

Nell’annuale report di idealo – portale internazionale leader in Europa nella comparazione prezzi – esaminiamo l’anno 2020 dal punto di vista dello shopping online, per comprendere come la pandemia abbia influenzato gli acquisti degli italiani.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Tessuti ecosostenibili: la pandemia non ferma la richiesta di prodotti green.

La svolta nel tessile si chiama green. Dall’economia circolare nascono sempre più prodotti attenti all’ambiente con lavorazioni “a impatto zero”. E anche nell’anno dell’emergenza sanitaria, l’attenzione ai temi ecologici non è calata: nel 2020 la Tessitura Fibre Artificiali A. Lazzati di San Vittore Olona (MI) ha registrato una richiesta crescente per i prodotti “eco-friendly”. Ovvero, filati di poliestere e nylon interamente ottenuti da processi di recupero, ma anche finissaggi senza il ricorso a sostanze chimiche inquinanti: processi che sono il frutto di un lungo percorso di ricerca che pone oggi la Tessitura tra le realtà più innovative del tessile italiano.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Il Gruppo Bauli sceglie Microsoft: il Modern Workplace
per affrontare le sfide poste dalla pandemia

bauli-microsoft

Il Gruppo Bauli ha sviluppato insieme a Microsoft, grazie alle sue tecnologie per la produttività e collaborazione in cloud, un nuovo modello innovativo di gestione dei flussi di lavoro e di comunicazione tra dipendenti e partner, garantendo la piena continuità delle attività aziendali durante l’emergenza sanitaria.

L’adozione di Microsoft 365 si inserisce nel progetto di trasformazione digitale avviato dal Gruppo Bauli nel 2018 e significativamente accelerato dallo scoppio della pandemia a marzo 2020.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Ascoltare il cliente, a partire da questo nuovo Natale

regali-natale

Per quanto atipico si stia rivelando l’anno che stiamo vivendo, il Natale rimane una ricorrenza imprescindibile nel calendario anche emozionale degli italiani, sia pure a dispetto di tutte le restrizioni negli spostamenti, nei brindisi e negli abbracci che l’emergenza Covid imporrà.

Ma la pandemia ha modificato anche il comportamento del consumatore, che si ritrova a poche settimane dal Natale con una propensione alla spesa, con abitudini e comportamenti diversi rispetto agli anni precedenti.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Ticketcrociere lancia il noleggio barche per una vacanza sicura

noleggio-barche

È online la nuova piattaforma di Ticketcrociere dedicata al noleggio barche in Italia e nel mondo. Il portale – specializzato nella vendita di crociere online – in piena pandemia e con il turismo in crisi, investe per ampliare e differenziare l’offerta, puntando sul concetto di sicurezza, tema fondamentale oggi, e che condizionerà anche le preferenze future nella scelta della vacanza ideale.

Oltre al core business dell’azienda, le crociere – che dal giorno della ripartenza, grazie ai loro rigidi protocolli, si sono conquistate l’appellativo di “zone verdi” e sono diventate un modello per l’intero settore del turismo – ecco una nuova soluzione in grado di soddisfare le esigenze dei viaggiatori. La richiesta di sicurezza è infatti un trend crescente e viaggiare in barca – in famiglia, in coppia, in piccoli gruppi selezionati di amici – aumenta le garanzie di tutela. La nautica da diporto evita i rischi di assembramento, garantisce il distanziamento, semplifica i controlli e permette di godere di una vacanza a stretto contatto con l’acqua, che si tratti di mare, fiumi o laghi.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

PonyU, il corriere urbano che rivoluziona la logistica dell’ultimo miglio

pony-U

Un corriere espresso urbano evoluto per gestire in modo efficace e totalmente automatizzato la logistica dell’ultimo miglio: PonyU (https://www.ponyu.it/), che oggi è operativa in 27 città su tutto il territorio nazionale*, ha effettuato oltre 2 milioni di consegne dal 2015, da quando è operativa: “L’ultimo miglio rappresenta la parte più importante di tutto il processo di consegna a domicilio perchè è l’interfaccia del mittente con il cliente finale – afferma Luigi Strino, uno degli ideatori della startup con sede a Napoli e Milano – Migliore è il servizio, maggiore è la soddisfazione di chi acquista, vedendosi recapitare in tempi brevi e in modo accurato l’ordine: non a caso tra le prime cinque ragioni che fanno desistere da un acquisto online c’è l’impossibilità di scegliere i tempi di consegna. Affidandosi a noi, un’azienda può garantire anche una consegna istantanea in 60 minuti“.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Con lo smartworking a rischio sicurezza e dati aziendali. Attacchi hacker ad imprese in crescita anche in Italia durante il lockdown (+250%)

smart-working

In questa fase emergenziale la tecnologia si è dimostrata indispensabile per la continuità aziendale e proprio nel momento in cui tante aziende sono più dipendenti dal loro buon funzionamento si sono moltiplicati gli attacchi informatici, mettendo a nudo la fragilità di sistemi e reti non adeguatamente protetti.

Infatti, secondo le ultime stime del Clusit, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, nel primo semestre del 2020 ci sono stati 850 attacchi informatici gravi su scala globale (quasi 5 al giorno!). Secondo il rapporto la maggior parte degli attacchi, il 61% riguarda campagne di phishing, ovvero truffe informatiche via email, in associazione a malware (21%), cioè software dannosi. Il 64% delle vittime rientra nella categoria “target multipli”, si tratta di attacchi strutturati per danneggiare il maggior numero possibile di persone ed organizzazioni. Inoltre, emerge che l’11% degli attacchi è legato al mondo sanitario e un 12% ha preso di mira bersagli governativi.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Dopo l’emergenza in Italia 8 milioni di potenziali smart worker. Il lavoro del futuro è “blended”, tra presenza e distanza

daniele-fano

Nel nostro Paese ci sono potenzialmente 6,4 milioni di smart worker “estensivi”, quasi un terzo del totale degli occupati, che per specifiche competenze e condizioni di lavoro potrebbero svolgere tutte le loro attività fuori dal luogo di lavoro. A questi si aggiungono 1,6 milioni di smart worker “ibridi” (il 7% degli occupati), che potrebbero alternare momenti di lavoro da remoto e in sede a seconda dell’esigenza. Il lavoro a distanza che l’Italia ha scoperto in massa durante l’emergenza Covid19 ha davvero un grande potenziale di sviluppo per tante professioni che hanno competenze e mansioni idonee, ma che prima del lockdown facevano smart working solo in minima parte, come professionisti ad alta specializzazione, dirigenti in genere, ma anche tecnici, impiegati, operai, addetti ai servizi.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Smart working: un’opportunità per le città. Le quattro storie virtuose di Bologna, Cagliari, Trieste e Varese

smart working

Lavoro da casa o lavoro in ufficio? In questo periodo strano e difficile abbiamo capito che non esiste un unico modo di lavorare e, ancora di più, che si può cambiare. Anzi è il momento di cambiare. La pandemia mondiale sta trasformando le nostre abitudini di vita e quelle professionali e se all’inizio il Covid ci ha costretto a diventare lavoratori da remoto, tutti quanti, insieme, da un giorno all’altro, ora che la situazione è ancora incerta, dobbiamo capire quali sono le reali possibilità davanti a noi: lavoro da casa? Rotazione al 70%? Ma i nostri uffici sono pronti ad accoglierci sotto pandemia? Tutto questo senza mai dimenticare che il remote working è solo una piccola parte dello smart working: il lavoro agile o smart consiste nell’adottare una serie di accorgimenti affinché le persone possano operare nel modo adeguato in qualsiasi ambiente e situazione. Significa ripensare gli spazi di lavoro, rivedere le modalità di comunicazione, cambiare gli stili manageriali verso forme di controllo sui risultati e non sui processi.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Nel lockdown 6,58 milioni di smart worker d’emergenza. Nel new normal saranno 5,35 milioni i lavoratori agili

smart-working

Durante la fase più acuta dell’emergenza lo Smart Working ha coinvolto il 97% delle grandi imprese, il 94% delle pubbliche amministrazioni italiane e il 58% delle PMI, per un totale di 6,58 milioni di lavoratori agili, circa un terzo dei lavoratori dipendenti italiani, oltre dieci volte più dei 570mila censiti nel 2019. Il maggior numero di smart worker lavora nelle grandi imprese, 2,11 milioni, 1,13 milioni nelle PMI, 1,5 milioni nelle microimprese sotto i dieci addetti e infine 1,85 milioni di lavoratori agili nelle PA.

A settembre 2020, tra rientri consigliati e obbligatori, difficoltà e incertezze nell’apertura delle sedi di lavoro, gli smart worker (che hanno lavorato anche da remoto) sono scesi a 5,06 milioni, suddivisi in 1,67 milioni nelle grandi imprese, 890 mila nelle PMI, 1,18 milioni nelle microimprese, 1,32 milioni nella PA: in media i lavoratori nelle grandi aziende private hanno lavorato da remoto per la metà del loro tempo lavorativo (circa 2,7 giorni a settimana), nel pubblico 1,2 giorni a settimana.
(altro…)

Leggi Tutto
1 2 3 119
Pagina 1 di 119