close

Economia/Imprese

Servizi e approfondimenti sul mondo dell’economia

Economia/Imprese

Previsioni finanziarie 2020

previsioni-finanziarie-2020

Il mercato dei mutui in Italia è in buono stato di salute. Il 2019 si dovrebbe chiudere con un dato di erogato in leggera contrazione rispetto al 2018, intorno ai 49 miliardi di euro o poco meno. Nell’ultimo quarto d’anno del 2019 si è registrata una crescita delle operazioni surroga per via del positivo andamento dei tassi che rimangono bassi. Il fenomeno surroghe dovrebbe attenuarsi comunque entro l’anno 2020.

La domanda negli ultimi mesi del 2019 è cresciuta dopo un lungo periodo di valori negativi. L’offerta dei prodotti nel 2019 è stata molto competitiva: grande protagonista il tasso fisso, scelto dalla maggior parte dei richiedenti.

La maggior parte delle banche convenzionate con Kìron Partner SpA si dicono positive per il prossimo futuro, sia per quanto riguarda l’offerta sia per quanto riguarda la volontà di offrire un servizio efficiente al cliente in questo importante segmento.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Il mercato degli immobili per l’Impresa

mercato-immobili-per-impresa

QUADRO MACROECONOMICO NAZIONALE 

Il quadro economico italiano è ancora piuttosto debole: infatti il 2019 ha visto una crescita del PIL molto contenuta mentre l’inflazione al consumo è salita lievemente. Segnali di lieve miglioramento sul fronte lavoro con il tasso di disoccupazione che scende al 9,7% e la disoccupazione giovanile che si ridimensiona.

ANDAMENTO PER IL SETTORE IMMOBILIARE PER L’IMPRESA

L’attività economica ha dato segnali di contrazione nel secondo trimestre a seguito della debolezza del ciclo industriale, controbilanciando dall’andamento favorevole dell’attività nei servizi e nelle costruzioni. Il settore degli immobili per l’impresa, il cui andamento è strettamente correlato a quello dell’economia, ha messo in evidenza nei primi sei mesi dell’anno una generale contrazione dei valori (con alcune eccezioni) e una ripresa delle compravendite grazie agli investitori nuovamente interessati a questi asset. I primi sei mesi del 2019 segnano, rispetto allo stesso periodo del 2018, un incremento delle transazioni per il settore terziario (+1,0%) e per il settore commerciale (+6,6%). Un lieve calo si segnala per il settore produttivo (-0,6%).
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

La minaccia informatica è il principale rischio percepito dalle aziende a livello mondiale

minaccia-informatica-2020-aziende-livello-mondiale

Per la prima volta in assoluto, nella nona edizione dell’Allianz Risk Barometer 2020, i rischi informatici (39% delle risposte) rappresentano il rischio aziendale maggiormente percepito a livello globale, facendo passare al secondo posto l’interruzione di attività (Business interruption, BI) con il 37% delle risposte. La consapevolezza della minaccia informatica è cresciuta rapidamente negli ultimi anni, spinta dalle aziende che si affidano sempre più ai dati e ai sistemi IT e da una serie di importanti incidenti. Sette anni fa si era classificata solo al 15° posto con appena il 6% delle risposte.

Ancora a livello globale, crescono i cambiamenti nella legislazione e nella regolamentazione (n° 3 con il 27%) e il cambiamento climatico (n° 7 con il 17%). In particolare sono soprattutto la guerra commerciale USA-Cina, la Brexit e il riscaldamento globale le preoccupazioni crescenti per aziende e nazioni. L’ indagine annuale sui rischi aziendali condotta a livello mondiale da Allianz Global Corporate & Speciality comprende le opinioni di ben 2.700 esperti provenienti da oltre 100 Paesi, tra cui CEO, risk manager, broker ed esperti assicurativi.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Mercato Box e Posti Auto

mercato-box-posto-auto

Il mercato dei box e dei posti auto, nella prima parte del 2019, segnala nelle grandi città una sostanziale stabilità (+0,1% per i box e -0,4% per i posti auto). Nello stesso periodo anche le compravendite dei box sono cresciute (+7,6%) a conferma dello stato di buona salute di questo comparto immobiliare. Bologna, Milano e Firenze sono le realtà in cui i prezzi hanno registrato la migliore performance. Le quotazioni più elevate, come sempre, si segnalano nelle zone centrali dove l’offerta è sempre molto bassa.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Sicilia: effetto Sugar e Plastic tax

sicilia-plastic-sugar-tax

La manovra è legge: sugar e plastic tax sono ormai entrate a pieno titolo nella finanziaria 2020, pregiudicando l’intera filiera delle bibite con ricadute occupazionali ed economiche già dibattute nei giorni scorsi. Siberg- l’azienda siciliana che imbottiglia bevande a marchio Coca-Cola- vuole continuare la battaglia intrapresa per salvare i posti di lavoro in Sicilia, cercando quei correttivi utili a evitare il tracollo e il conseguente trasferimento delle linee produttive nello stabilimento di Tirana, in Albania. Si riparte dunque dalla rimodulazione del piano industriale e dal riposizionamento dei costi alla luce delle nuove imposte, che a conti fatti incidono ben 18 milioni di euro sul fatturato dell’azienda (pari a 115 mln di euro).
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Stabile il mattone nella Città dei Papi: il Centro storico è movimentato da investitori

mercato-immobiliare-viterbo

DOMANDA E DISPONIBILITÁ DI SPESA: vince il trilocale

La tipologia maggiormente richiesta e anche quella più presente sul mercato dal lato dell’offerta è il trilocale, rispettivamente 43,8% e 78,4%. I potenziali clienti esprimono un budget inferiore a 119 mila € nel 69% dei casi, valore un pò più alto rispetto alla media dei capoluoghi di provincia italiani, dove la stessa cifra inferiore a 119 mila € è richiesta nel 49,5% dei casi.

COMPRAVENDITE: aumentano sia in città che in provincia

Nei primi 9 mesi del 2019 aumenta il numero di compravendite in città ed in provincia. In città sono state acquistate 661 unità immobiliari, pari al +11,8% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre la provincia chiude l’anno con 1912 transazioni, +7,2% rispetto all’anno precedente.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Un’academy di digital ecconomy al Sud contro la fuga dei cervelli

spinup-academy-sud

I dati dell’esodo dei giovani dal Sud Italia sono allarmanti. Secondo l’ultimo rapporto Svimez, gli emigrati dal Mezzogiorno d’Italia tra il 2002 e il 2017 sono stati oltre 2 milioni, di cui 132.187 nel solo 2017. Di questi ultimi, “66.557 sono giovani (50,4%, di cui il 33% laureati)”. Secondo le elaborazioni dello Svimez, entro i prossimi 50 anni il Sud prenderà 5 milioni di persone, soprattutto giovani istruiti. Come fermare questo esodo? Puntando ad investire sul capitale umano e sul territorio ed incentivando la crescita formativa e professionale dei giovani meridionali.

“Innovare al Sud è possibile, le condizioni sono cambiate e c’è il giusto fermento per cambiare le cose. Noi creeremo un’academy ad hoc, una scuola di formazione per la digital economy del Meridione con la finalità di formare i futuri “abilitatori digitali” e marketers ed evitare l’esodo”. Parola di Antonio Romano, CEO di SignUp, agenzia di performance marketing con sede a Napoli che oggi conta 11 dipendenti, risorse radicate nel territorio campano, mentre nel 2017 vedeva protagonista solo il CEO, Antonio Romano ed un collaboratore esterno.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

AIM Italia focus 2019

borsa-investimenti-2019

AIM Italia è il mercato di Borsa Italiana dedicato alla crescita delle PMI. Rappresenta una fonte alternativa di accesso al capitale e un acceleratore dei progetti di sviluppo delle aziende e per la competitività del sistema economico nazionale.

Secondo l’Osservatorio AIM di IR Top Consulting, centro di analisi di riferimento per il mercato azionario delle PMI, negli ultimi anni il mercato AIM ha registrato il maggior numero di collocamenti: nel 2019 è diventato il primo hub finanziario europeo per numero di nuove società quotate tra i mercati non regolamentati, segnando un nuovo record con 35 nuove quotazioni, di cui 31 IPO e 4 ammissioni post business combination, e una raccolta di capitali pari a 207 milioni di euro. Il taglio medio delle operazioni su AIM nel 2019 ha raggiunto 6 milioni di euro di raccolta capitale, con una dimensione di aziende che hanno un fatturato medio pari a 21 milioni di euro.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Regali di Natale, le famiglie bergamasche spendono in media 550 euro

bergamaschi-spesa-regali-natale

Ogni famiglia bergamasca spenderà in media 560 euro per regali da mettere sotto l’albero, con una spesa individuale di 185 euro, un po’ di più rispetto al dato nazionale e lievemente in calo rispetto allo scorso anno, quando la spesa pro-capite a Bergamo era di 191 euro. È il dato che emerge dall’analisi di Ascom Confcommercio Bergamo sui consumi.

A trainare le vendite di Natale, libri (in particolare i titoli per i ragazzi e i gialli), cesti regalo (con una spesa media tra gli 80 e i 100 euro) e rasoi elettrici, che si confermano un regalo apprezzato. Bene anche gli acquisti tra le bancarelle dei mercati. Sottotono le vendite di gioielli (per i preziosi la scelta ricade su articoli di valore contenuto), abbigliamento ed elettrodomestici. “Nonostante sia sempre più diffuso anticipare in parte l’acquisto dei regali di Natale, approfittando anche delle campagne di sconti come Black Friday, più di un consumatore su due continua a preferire la prima metà di dicembre per la scelta del regalo – evidenzia Oscar Fusini, direttore Ascom Confcommercio Bergamo –. Se le spese di novembre hanno sottratto un po’ di budget agli acquisti per effetto tredicesima e, in parte ai saldi di gennaio, esiste comunque una tendenza positiva verso gli acquisti di Natale, segnale della voglia di ripresa delle persone. Ci auguriamo che sia di buon auspicio per l’anno che deve venire”.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Zucchetti: con l’acquisizione di Amilion si investe anche su gift card e buoni digitali

amilion-entra-gruppo-zucchetti

Il Gruppo Zucchetti acquisisce il 51% delle quote di Amilion per offrire strumenti di Branded Money ai clienti in ambito HR, Hospitality e Retail.

Amilion è la prima azienda in Italia ad aver digitalizzato le gift card ed è oggi una primaria società in Europa di programmi aziendali di incentivazione, cataloghi e premi, loyalty e fringe benefit anche all’interno dei programmi di welfare aziendale.

L’azienda attualmente serve oltre 1000 clienti e collabora con i maggiori player di settore per la distribuzione omnicanale di premi e incentivi aziendali. È presente in 21 Paesi tra Europa e America Latina. Il suo catalogo internazionale di gift card e buoni digitali si fonda su consolidate partnership con oltre 170 insegne internazionali, che coprono tutte le categorie merceologiche: dalla spesa all’abbigliamento, passando per il mondo dell’elettronica, dalla gestione carburanti, dalla cura per la casa, dei viaggi e del divertimento.
(altro…)

Leggi Tutto
1 2 3 4 96
Pagina 2 di 96