close

Economia/Imprese

Servizi e approfondimenti sul mondo dell’economia

Economia/Imprese

Puglia: 
verso la fabbrica intelligente e le competenze del futuro

emilio-bianchi-direttore-sneaf-puglia

Una Puglia che guarda all’estero, capace di affermarsi sui mercati internazionali e di crescere più delle macro-aree del Nord Italia, posizionandosi tra le 5 regioni più dinamiche per export. Lo hanno evidenziato i dati ISTAT del II trim. 2019 che segnano un aumento del +10% per il territorio, e lo conferma l’Anteprima dell’Osservatorio MECSPE focus Puglia, presentata oggi da Senaf presso la Nuova Fiera del Levante, in occasione dei “LABORATORI MECSPE, la via italiana alla fabbrica intelligente”. L’appuntamento, un’anticipazione dei contenuti che saranno diffusi prossimamente nella prima edizione di MECSPE Bari (28-30 novembre, Nuova Fiera del Levante), ha visto la partecipazione di Confindustria Bari-BAT, della Fondazione ITS Meccanica-Meccatronica A. Cuccovillo e di imprenditori e realtà locali chiamati a raccontare il processo di trasformazione digitale delle PMI del manifatturiero, con un confronto in materia di investimenti in competenze e formazione 4.0.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Federlingue: più investimenti per la conoscenza delle lingue straniere

federlingue-investimenti-conoscenza-lingue-straniere

Due messaggi di Elena Cordani, presidente di Federlingue Confcommercio, in occasione – oggi 26 settembre – della Giornata europea delle lingue: “Dobbiamo accrescere gli investimenti nell’apprendimento delle lingue straniere perché il multilinguismo garantisce alle persone e alle imprese libertà di movimento, opportunità di sviluppo e lavoro, accesso ad un mercato molto vasto. Occorre, inoltre, non abbassare il livello di guardia sulla qualità dei servizi linguistici che non può essere certo data dalla traduzione automatica e dai sistemi online (ai quali spesso si affidano testi contenenti informazioni sensibili che finiscono nel web), ma dall’apporto delle persone che, in particolare, lavorano nelle imprese certificate”.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Biofarma: aperta la ricerca di profili strategici per la crescita sui mercati esteri

biofarma-aperta-ricerca-nuovi-profili-strategici

Biofarma, azienda che produce cosmetici, integratori alimentari e dispositivi medici esclusivamente conto terzi con sede operativa a Mereto di Tomba (Udine), ha aperto la ricerca di figure professionali strategiche da collocare nei laboratori di Ricerca e Sviluppo e all’interno dell’area commerciale.

L’azienda, infatti, sta ampliando la propria struttura produttiva che prevede anche la realizzazione di una torre servizi destinata ad ospitare, entro la fine del 2019, i nuovi uffici commerciali. Questi importanti investimenti s’inseriscono all’interno di un progetto di consolidamento della presenza di Biofarma sul territorio e sul mercato, soprattutto estero.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Semestrale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: crescono impieghi e raccolta

bcc-busto-garofalo-buguggiate-crugnola-scazzosi

Crescita di impieghi e raccolta, con un utile di 2,1 milioni di euro (ante imposte): la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate chiude il primo semestre del 2019 in positivo. La prima semestrale da quando fa parte del Gruppo bancario cooperativo Iccrea descrive una banca solida, ben radicata nel territorio di riferimento e con uno sguardo proteso verso il futuro. «Al primo giro di boa, dopo la scelta di entrare nel Gruppo Iccrea, ci ritroviamo con delle profonde radici nei nostri valori, nella nostra storia e nella nostra comunità, ma al contempo siamo un istituto moderno, capace di anticipare il futuro e dare quelle risposte che servono al territorio», premette il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «L’ingresso nel Gruppo non ha snaturato il nostro dna; anzi, per certi aspetti ci ha permesso di accentuarlo ponendoci nelle condizioni di avere strumenti all’avanguardia. Inoltre, il sistema di valutazione EWS -Early Warning Scores- di Iccrea ci attribuisce semaforo verde, questo significa che possiamo continuare a operare per perseguire gli obiettivi strategici in un quadro di autonomia».

(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Spagna: nel primo semestre del 2019 prezzi case a due velocità

andamento-mercato-immobiliare-spagna

Nel primo semestre del 2019 il prezzo delle case di tipologia medio-usato in Spagna è cresciuto dello 0,75% rispetto al primo semestre 2018, portando il prezzo medio al metro quadro a 2.363 Euro.

La città di Barcellona mostra una certa stabilità con un incremento dei valori dell’1,37% e prezzi al metro quadro di 3.190 Euro. Primi segni di stabilità anche per Madrid, la cui variazione dei valori è passata dal +16,62% del secondo semestre del 2018 al +8,5% del primo semestre 2019 (con un prezzo medio di 2.720 Euro al metro quadro).
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

In Italia circa un posto di lavoro su tre è riconducibile alle industrie ad alta intensità di diritti di proprietà intellettuale

italia-industria-alta intensità

Le industrie che fanno un uso intensivo di diritti di proprietà intellettuale (DPI) quali brevetti, marchi, disegni e modelli industriali e diritti di autore, generano il 45 % di tutta l’attività economica (PIL) nell’UE, per un valore di 6 600 miliardi di EUR, e rappresentano 63 milioni di posti di lavoro (29,2 % di tutti i posti di lavoro). Altri 21 milioni di posti di lavoro sono creati in tutta l’UE nei settori che forniscono prodotti e servizi a queste industrie.

In Italia, le industrie che fanno un uso intensivo di DPI generano all’incirca sette milioni di posti di lavoro (il 31,5 % di tutti i posti di lavoro) e contribuiscono con 774 miliardi di EUR al PIL dell’Italia (46,9 % del PIL italiano).
Sono questi i risultati di una relazione congiunta pubblicata oggi dall’Ufficio europeo dei brevetti (UEB) e dall’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), che analizza l’impatto dei settori industriali ad alta intensità di diritti di PI sull’economia dell’UE tra il 2014 e il 2016.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

La vendita di farmaci e medicinali

consumo medicinali-farmaci-da-banco

Idealo (www.idealo.it) – il portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – annuncia la nuova categoria Italiana della piattaforma dedicata a farmaci e medicinali “Farmaci da banco” e presenta un’analisi delle intenzioni di acquisto degli e-consumer italiani ed europei relative proprio a questa tipologia di prodotti.

Secondo il rapporto 2018 sull’utilizzo dei farmaci in Italia realizzato dall’AIFA – l’Agenzia Italiana del Farmaco – il consumo di medicinali negli ultimi 14 anni ha mostrato un andamento crescente, passando dalle 763,8 DDD – defined daily dose (dose definita giornaliera) – per 1000 abitanti del 2004 alle 978,8 DDD del 2018, pari ad un incremento del +28,1%. La spesa complessiva degli Italiani relativa all’acquisto di prodotti farmaceutici è stata di 8.379 milioni di euro, in aumento del +3,8% rispetto al 2017. In particolare, ad influire sulla variazione, è stato l’aumento della spesa per l’acquisto di medicinali per automedicazione (+12,4%) e per i farmaci di classe C con ricetta (+2,2%); si è ridotta, invece, la spesa dei farmaci erogati degli esercizi commerciali (-7,0%).

Considerando che i prezzi dei farmaci sono in crescita – +23,1% sempre secondo i dati AIFA – appare chiara la motivazione per cui i cittadini iniziano a muoversi online anche per questa categoria merceologica, che idealo ha recentemente inaugurato anche in Italia dopo il grande interesse registrato sugli altri portali nazionali.

Le possibilità di risparmio

Tutte le categorie presenti sul portale assicurano un risparmio grazie alla comparazione prezzi, tuttavia i farmaci che consentono il risparmio massimo medio maggiore sono gli antistaminici che a Giugno possono essere acquistati anche al 31,8% in meno rispetto al mese meno conveniente (Settembre). Vi sono poi gli antidolorifici, con un risparmio del  -19,9%, i farmaci per il diabete (-19,6%) e i farmaci cardiovascolari (-18,2% sul prezzo medio mensile più alto della categoria). Come sempre ogni prodotto ha un proprio mese più conveniente, in generale si può però affermare che Giugno è il mese più vantaggioso (-8,1%) per l’acquisto online dei medicinali, Dicembre quello più caro.

Il prodotto più richiesto e la tipologia di utente che cerca i farmaci online

Rispetto alle ricerche di altri prodotti online – dove le percentuali di ricerche effettuate da donne sono quasi il doppio rispetto a quelle della controparte maschile – nel caso dei medicinali le ricerche femminili e maschili non sono poi così diverse: 57,7% effettuate da donne e 42,3% effettuate da uomini. Le fasce della popolazione più coinvolte quella tra i 25 e i 34 anni (21,7%) e in una posizione leggermente inferiore quella tra i 35 e i 44 anni (21,0%); seguono poi gli adulti tra i 45 e i 54 anni (19,8%) e tra i 55 e i 64 anni (16,1%). Fanalino di coda – ma comunque con una percentuale abbastanza significativa– sono gli over 65 (13,6%) e i ragazzi tra i 18 e i 24 anni (7,8%). Se confrontiamo queste percentuali con quelle medie, cioè relative a tutte le categorie, è possibile notare come gli over 44 siano le persone maggiormente interessate all’acquisto online dei farmaci da banco.

Nel caso dei dispositivi utilizzati, il settore dei medicinali vede il desktop utilizzato in una percentuale importante (39,9%) ma il mobile rimane tuttavia il dispositivo utilizzato maggiormente (nel 47,3% delle ricerche); il tablet viene utilizzato solo nel 12,8% dei casi.

Sempre secondo il rapporto 2018 dell’AIFA il consumo dei farmaci, oltre ad essere caratterizzato da un trend crescente, si associa – comprensibilmente – ad una periodicità stagionale: per effetto di tale stagionalità, durante il primo semestre del 2018 è stato registrato un consumo superiore alla media annuale del +2,7%, all’opposto durante il secondo semestre è stato osservato un consumo inferiore del -2,7%. In particolare, nel mese di Agosto, i consumi sono stati inferiori alla media di circa il -12%.

Secondo i dati di idealo, il mese nel quale vengono effettuate maggiori ricerche di medicinali è quello di Gennaio, seguono poi Maggio, Marzo e infine Febbraio. Vi sono dei prodotti, poi, particolarmente legati ad una stagionalità, come ad esempio gli antistaminici per i quali idealo ha evidenziato un piccolo di interesse nel mese di Aprile, quando le ricerche aumentano addirittura del +615,1% rispetto al mese con meno interesse (Dicembre).

Tra i portali di idealo in cui sono presenti i farmaci da banco, il prodotto in assoluto più cercato è il farmaco anti-infiammatorio Voltaren che, se acquistato online nel mese più vantaggioso (Ottobre), può garantire un risparmio fino al –7,8%. Questo prodotto compare addirittura tre volte nella top 10 dei medicinali più cercati sul portale proprio dagli e-consumer tedeschi.

Abbiamo aperto questa nuova categoria rispondendo ad una sempre maggiore richiesta degli utenti italiani di avere disponibili con un click anche i prodotti farmaceutici e parafarmaceutici, utili in particolar modo in questo periodo dell’anno – ha commentato Fabio Plebani, Country Manager per l’Italia di idealo. Da ora è possibile comparare prezzi e prodotti dei farmaci da banco, come ad esempio aspirine o  tachipirine, che gli e-consumer possono ricevere non solo comodamente a casa – utile soprattutto quando si è ammalati -, ma anche al miglior prezzo disponibile sul mercato. In ogni caso, consigliamo di utilizzare i medicinali con parsimonia e anche per i farmaci da banco è sempre consigliabile consultare un medico o un farmacista prima dell’acquisto.”

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Spostare la produzione in Vietnam per evitare i dazi sulla Cina

produzione-vietnam

La trade war tra USA e Cina sta portando sempre più imprese a spostare la produzione in altri paesi asiatici, primo fra tutti il Vietnam. Nei primi quattro mesi del 2019 questo paese ha attirato  investimenti esteri per 14,59 miliardi di dollari, +81% rispetto allo stesso periodo del 2018 secondo la Foreign Investment Agency. Protagoniste soprattutto imprese del settore manifatturiero e hi-tech, fra le quali una realtà fondata da un imprenditore italiano: la NiRoTech Ltd di Hong Kong, specialista in componentistica per la meccatronica, partner di numerose aziende del nostro Paese, ormai da un anno ha aperto una società ad Hanoi che conta già 9 dipendenti.
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Nelle PMI si lavora troppo, la tecnologia è la chiave per aumentare produttività e qualità della vita

lavoro-indagine-sales-force

Al fine di indagare i fattori più importanti che influiscono sulla gestione del tempo nelle PMI in tutta l’area EMEA, ​Salesforce ha analizzato le risposte di 2.200 piccole e medie imprese di tutta l’area EMEA nel report “​Time to Transform​”.

Dai dati relativi all’Italia è emerso che solo un quarto dei piccoli e medi imprenditori italiani dichiara di non lavorare mai durante le festività (36%), le vacanze estive e invernali (28 %), le festività religiose (31%) e i fine settimana (18%).
(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Antonio Falcone nel team di Cube-Labs

antonio-falcone-cube-labs

Antonio Falcone inizia una nuova avventura professionale in Cube- Labs in qualità di Equity Partner con la funzione di Chief Investment Officer. Nella società affiancherà Filippo Surace e Renato del Grosso, rispettivamente Founder e Co-Founder.
Falcone, Amministratore Delegato dal 2014 allo scorso agosto di Principia SGR, il più importante fondo di venture capital (VC) italiano nel settore Health (più di 200 milioni di euro di raccolta), vanta un expertise di oltre vent’anni in ambito finanziario. Tra le sue esperienze più significative Banca Sella, Deutsche Bank, Unicredit, Inarcassa e Kairos.
(altro…)

Leggi Tutto
1 2 3 4 5 82
Pagina 3 di 82