close

Varie

Varie

La magia senza tempo delle sneakers alte da uomo

2694-sneakers-alte

 

Le sneakers sono scarpe che non hanno solo un importante impatto estetico su chi le indossa, ma che si caratterizzano anche per un alto valore simbolico: a partire dagli anni Sessanta del secolo scorso, infatti, esse sono state sinonimo di ribellione e di creatività, venendo sfoggiate da artisti di livello internazionale. Non solo le rock star, ma anche diversi divi del cinema hanno contribuito a rendere questa tipologia di calzatura un oggetto di culto, in grado di superare le mode del momento. Le sneakers alte da uomo, per esempio, sono evergreen che non risentono del trascorrere degli anni: e se una volta a indossarle erano soprattutto i ragazzi, oggi sono anche gli adulti ad amarle, non solo per abbinarle a stili casual, ma anche per accostarle ad outfit eleganti. Un completo in giacca e cravatta valorizzato da un paio di sneakers non è più un’eccezione o una manifestazione di esuberanz
a ma una regola.

Tutti i pregi delle sneakers alte

Al di là del loro aspetto estetico curato in ogni dettaglio, le sneakers alte hanno la capacità di coniugare eleganza e sportività con i livelli di comfort più elevati: qualunque sia la collezione per cui si decide di optare, si ha sempre la certezza di sentirsi a proprio agio e di stare comodi. Le sneakers sono nate circa due secoli fa, a dire il vero in modo piuttosto casuale: a realizzarle fu un poliziotto che decise di dotare le proprie calzature di una suola in gomma per essere in grado di pedinare i delinquenti senza far rumore e, quindi, evitando di farsi scoprire. Ecco perché le sneakers si chiamano così: il termine “sneak”, infatti, può essere tradotto con l’espressione “spiare”.

Come sono fatte le sneakers

Anche oggi, a distanza di duecento anni, la suola in gomma continua ad essere uno dei tratti peculiari di queste calzature, capace di regalare comfort e piacere a chiunque le indossi. La morbidezza di questo elemento, infatti, si traduce in una notevole adattabilità al piede. Ecco perché le scarpe sneakers alte per uomo in pelle possono essere usate anche per lungo tempo, magari per una passeggiata di diverse ore, senza che si corra il rischio di soffrire o di compromettere il proprio benessere. Le sneakers alte, poi, riescono ad abbinarsi a qualsiasi look con risultati unici: non importa che vengano accostate a un paio di pantaloni chic, a un paio di jeans o perfino a un paio di bermuda, poiché il risultato è sempre eccezionale
.

Tanti colori 

Dalle passerelle più alla moda le sneakers alte giungono nei negozi e negli e-commerce catturando l’attenzione dei consumatori: oggi la varietà di colori e di configurazioni possibili è così ampia che si ha solo l’imbarazzo della scelta. Le scarpe possono essere personalizzate in un’infinità di varianti, con tonalità cromatiche specifiche o con decorazioni ad hoc. Le tinte più scure sono consigliate a chi intende mantenere uno stile sobrio e predilige le forme classiche, che hanno il pregio di essere adatte a ogni circostanza; le forme più ricercate, invece, sono ideali per chi non intende rinunciare a un paio di calzature appariscenti.

Le tomaie

Mentre la suola in gomma è un obbligo da cui non si può prescindere, diverso è il discorso per le tomaie, che possono essere disponibili in molteplici materiali: si pensi, per esempio, alla tela, un materiale che si fa apprezzare soprattutto nei periodi più caldi per la freschezza che garantisce e per la sua morbidezza. La pelle, invece, può essere impiegata anche con la neve.

Leggi Tutto
Varie

Investire acquistando oro fisico

271investire-lingotti-oro

Negli ultimi anni è aumentato in maniera considerevole il numero delle persone che investe in oro fisico. Infatti questo metallo prezioso mantiene il proprio valore anche nei momenti di peggiore crisi economica. Inoltre il suo prezzo aumenta nelle situazioni di turbolenza finanziaria e monetaria perché gli investitori lo preferiscono ai metodi tradizionali, come obbligazioni, azioni borsistiche e il classico “mattone”. Proprio per questo motivo l’oro viene considerato il bene rifugio per eccellenza e la soluzione migliore consiste nell’optare per l’acquisto del metallo fisico rispetto a quello finanziario. Un altro aspetto da tenere in considerazione riguarda il fatto che l’oro fisico è disponibile in varie forme, tuttavia è preferibile investire in lingotti d’oro perché consentono di ottenere diversi vantaggi.

Dove acquistare i lingotti in oro?

Si tratta della soluzione preferita da chi vede l’oro come un bene rifugio e per legge sono autorizzati a operare in questo mercato soltanto rivenditori riconosciuti dalla Banca d’Italia e che rispondono a stringenti requisiti per quanto riguarda la solidità finanziaria e l’onestà di ogni socio, membro dello staff e della dirigenza. Esistono centinaia di operatori certificati che possono vendere lingotti d’oro, denominati banco metalli e che in genere integrano anche il servizio fonderia per poter raffinare l’oro usato acquistato da privati e compro oro. Proprio per essere certi di avere tutte le garanzie di sicurezza necessarie è bene consultare il sito ufficiale della Banca d’Italia dove è presente una sezione con l’elenco di tutti gli operatori professionali in oro autorizzati dall’isti
tuto. In alternativa per l’acquisto dei lingotti d’oro è possibile rivolgersi direttamente alle banche.

Le tipologie di lingotti sul mercato

I lingotti possono essere di vari formati, pesi e gradi di purezza. Quest’ultimo dato deve essere riportato, insieme a tutte le altre caratteristiche del metallo, sul documento di vendita. Si ricorda che l’oro da investimento ha una purezza minima del 99,5% in base a quanto stabilito dalla normativa dell’Unione Europea (provvedimento numero 7 del 2000 che definisce il concetto di oro da investimento), tuttavia gli elementi più pregiati arrivano al 99,9%. Proprio per questo motivo è necessario optare per i lingotti con il più alto livello di purezza del metallo quando si decide di effettuare un investimento. Più alto è il peso del lingotto e maggiore è il suo costo perché contiene una più elevata quantità di metallo prezioso. Un altro aspetto da tenere a mente è il fatto che più piccolo è il formato e maggiori sono i costi di produzione. Di conseguenza r
isulta essere più conveniente l’acquisto di un singolo lingotto da 1 chilo rispetto a quello di 1.000 piccoli elementi da 1 grammo ciascuno. In genere gli investitori preferiscono optare per il formato standard, rappresentato da lingotti d’oro da 12,5 chili, che sono anche quelli più diffusi sul mercato.

Bisogna comunque tenere a mente che questa forma di oro fisico non deve uscire dal circuito del mercato per una questione di praticità. Infatti se i lingotti vengono conservati nelle banche e nelle cassette di sicurezza non è necessario sottoporli alla procedura della saggiatura per accertarne la purezza perché il certificato rilasciato al momento dell’acquisto viene considerato ancora valido.

Leggi Tutto
Varie

Perché aprire un sito con WordPress è così vantaggioso?

2554-sito-WordPress

Per chi decide di aprire un sito con WordPress, i vantaggi che si prospettano sono molteplici, dal punto di vista dell’usabilità ma non solo. Tale piattaforma può essere utilizzata sia per la realizzazione di siti personali e aziendali che per la creazione di e-commerce e negozi online. L’estensione Woocommerce, in particolare, è quella che offre l’opportunità di personalizzare gli store virtuali e di modificarli su misura, per esempio con la gestione degli ordini o con l’aggiunta di filtri, ma anche attraverso l’aggiornamento delle schede prodotto, la gestione delle spedizioni o l’inserimento di sconti e promozioni.

Un sito responsive

Affidandosi a WordPress per la realizzazione di un sito, si ha la certezza di sfruttare il design responsive, grazie a cui viene garantita una visualizzazione dei contenuti ottimale a prescindere dal tipo di dispositivo che si utilizza per navigare. Insomma, il sito può essere adattato non solo allo schermo del computer, ma anche a quello del tablet o dello smartphone, adeguandosi alla user experience dei vari utenti. Ecco perché WordPress viene considerato il partner più affidabile su cui si possa contare: una reputazione che deriva anche dalle numerose possibilità di personalizzazione che la piattaforma mette a disposizione, oltre che dalla notevole semplicità di gestione.

La pianificazione dei contenuti

Come si può scoprire grazie all’assistenza di SOS WP, WordPress è un CMS open source, che può essere installato e poi utilizzato senza che vi sia bisogno di licenze. Ciò significa che non ci sono costi da sostenere, né per l’acquisto iniziale né per l’abbonamento per il servizio, dal momento che l’installazione e l’accesso sono gratuiti. I contenuti possono essere programmati, messi a punto e pubblicati quando si vuole: si può pianificare la pubblicazione in anticipo, sia per la scelta della data che per l’orario. Si tratta di un vantaggio non da poco: poter calendarizzare facilmente i post permette di offrire al proprio target un sito che è sempre aggiornato e attivo, in cui i contenuti si susseguono con costanza.

Una peculiarità strettamente connessa alla natura open source di WordPress va individuata nel fatto che le web agency o i professionisti a cui ci si affida per la creazione del sito non sono in alcun modo vincolati nella propria opera: qualunque sia l’esperto a cui si decide di rivolgersi, è sempre facile intervenire sulla piattaforma.

I social integrati

Con un sito Worpdress è facile anche integrare i social network, e quindi i profili di Twitter, Instagram e Facebook. La procedura che è necessario seguire a questo scopo è davvero rapida: in men che non si dica qualsiasi contenuto può essere condiviso sui canali social, sia che ciò avvenga per effetto di un intervento manuale, sia che ciò si verifichi in automatico, grazie al plug-in ad hoc.

L’ottimizzazione Seo è un altro aspetto che non deve essere sottovalutato nella rassegna dei benefici che contraddistinguono WordPress: la community che lavora al miglioramento continuo della piattaforma mette a disposizione i più importanti plug-in per l’ottimizzazione per i motori di ricerca in maniera gratuita. All In One Seo Pack e Yoast By Origin sono due esempi tra i tanti, mentre Google Xml Sitemap è l’ideale per migliorare l’indicizzazione.

Ogni dettaglio, dall’impostazione generale in giù, è concepito e sviluppato per una ottimizzazione Seo più semplice e più efficace, fermo restando che non basta solo scegliere un sito WordPress per comparire nei primi risultati delle ricerche degli utenti senza strategie adeguate. In ultimo, vale la pena di mettere in risalto l’intuitività dell’interfaccia, che si concretizza in una straordinaria usabilità.

Leggi Tutto
Varie

L’adiacente possibile per continuare a innovare

Hacking_Team.jpg

Il mondo scorre così velocemente che nessuna azienda è in grado di poter correre a questa velocità. Le nuove tecnologie nascono, mutano, progrediscono e muoiono ad una velocità mai vista fino ad ora e rincorrerle ci metterà nell’unica posizione possibile: quella di perdenti.
Per affrontare questa nuova sfida che non ha religione, bandiera o lingua ma semplicemente veste la maglia del progresso globalizzato, è necessario cambiare punto di vista e sistema: non si può più semplicemente rincorrere, bisogna fare uno sforzo per stare avanti. Dobbiamo diventare noi il motore del cambiamento e non esserne succubi, in modo da poterlo utilizzare per raggiungere i nostri obiettivi. Questo approccio è applicabile a qualsiasi ambito della quotidianità, ed è l’unico possibile quando ci approcciamo alla tecnologia.

Siamo nel 2018 e posso sostenere con forza e cognizione di causa che tutto sia veramente possibile grazie alle tecnologie digitali, basta volerlo, ed inserirlo in un processo che sia sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e umano.

La domanda, arrivati a questo punto, potrebbe essere: “sì, ma da dove comincio?”
E la risposta è: “dall’ammettere di avere dei limiti”.
È impossibile per una sola persona o azienda poter avere in mano tutte le leve e le possibilità tecnologiche del mondo. Per tale motivo un insieme di persone, gruppi formali o costituiti occasionalmente, associazioni culturali o qualsiasi altro modo di aggregazione è fondamentale, ed è e l’unica via per poter competere in questo mondo globalizzato. È solamente grazie alla contaminazione che si può ottenere dentro questi gruppi, che le innovazioni vedono la luce e le tecnologie vengono modificate. Tutto nasce dalla differenza, motore della contaminazione e forza generatrice dell’innovazione. Per questo è fondamentale che i gruppi siano composti da persone con skills totalmente differenti.

Come è stato scritto in un grande libro – Dove nascono le grandi idee di Steven Johnson -, dobbiamo cercare di ricreare un ambiente favorevole a questo scopo e poi li, a volte anche in maniera serendipitosa, l’innovazione esce e cambia il mondo.
La vera domanda quindi è: “Come ricreare questo ambiente fertile? Di quali tecnologie ho bisogno, di quali persone, dove posso trovarle?”.
È cercando di rispondere a questa domanda che sono arrivato a fondare un’associazione culturale dal nome Xfactory. Un luogo che vuole diventare culla di idee e innovazione, senza colore, bandiere e se possibile senza un proprietario.

La Xfactory vuole essere una porta sul tuo adiacente possibile: quello che c’è, che esiste ma che, per tantissime ragioni, non riesci ancora a vedere.

Ecco, qui tutto è possibile.

Se lo puoi immaginare, esiste, lo puoi fare e la natura lo avrà già fatto.

Un ultimo pensiero, che formulo sotto forma di domanda sul futuro. Se quanto scritto sopra è vero (e, basandomi sulla mia esperienza posso assicurarlo), le associazioni culturali dovrebbero essere quei luoghi di aggregazione che non hanno lo scopo di fare business, avendo nelle aziende “il braccio” per farlo, grazie all’innovazione generata.

E quindi, non sarebbe un guadagno per tutti se le associazioni culturali diventassero il fondamento di ogni nostra azienda? A noi la riflessione.

di Alessandro Cola, Fondatore, Brand Supervisor e Digital Strategist di Xplace 

Leggi Tutto
Varie

Natural Trainer per un’alimentazione sana ed equilibrata del tuo cane

574Natural Trainer_18

Il cane è il miglior amico dell’uomo e per averne conferma basta osservare la crescita nel settore del pet food. Incrementi a doppia cifra che dimostrano una sempre maggior attenzione nella cura dell’alimentazione del proprio animale domestico. Oggi esistono linee di prodotti studiate nei minimi dettagli per venire incontro ad ogni esigenza.

Per avere un cane sempre in perfetta forma, attivo, spensierato e ricettivo è essenziale garantirgli una dieta sana ma soprattutto con i corretti ingredienti. L’alimentazione deve variare, non solo in base alla razza, ma anche alla taglia e all’età dell’animale. Tutti fattori che i prodotti Natural Trainer tengono bene in considerazione. Le varie ricette proposte, sia per cani che per i gatti, contengono solo ingredienti di origine naturalesenza l’utilizzo di conservanti e coloranti ed evitando l’impiego di organismi geneticamente modificati (OGM). Lo studio attento degli ingredienti ha permesso di sfruttare le loro proprietà per offrire una serie di benefici agli animali. Ad esempio nella linea Natural Trainer mini ( per cani di piccola taglia) è stato inserito un alto contenuto di Yucca Schindigera per contrastare i cattivi odori del metabolismo azotato, mentre nei prodotti per cani di taglia media è stato utilizzato un estratto secco della cicoria per migliorare le funzionalità microbiche dell’intestino.

I due principali fattori che incidono sull’alimentazione di un cane sono la taglia e l’età. La linea di prodotti Natural Trainer offre ricette mirate ed appositamente studiate solo per determinate tipologie di animali, differenziando la quantità ma soprattutto le caratteristiche degli alimenti. In linea di massima ogni ricetta è formulata a base di proteine animali, che vengono integrate con altri due ingredienti naturali attivi selezionati in base all’età e alla taglia.
È partendo da questo concetto che è nata la gamma di prodotti suddivisi in base all’età ed in particolare:

Puppy
Adult
Maturity

Le ricette in base alla stazza sono invece suddivise in:

Small & Toy
Medium
Maxi

Al padrone dell’animale non rimane che scegliere la linea di prodotti in base alla tipologia del proprio cane, che potrà ricevere un’alimentazione sempre adeguata.

È risaputo come i cani di piccola taglia abbiano un apparato digerente molto delicato. Un’alimentazione troppo ricca di proteine potrebbe causare un’eccessiva fermentazione causando fastidi all’animale a livello intestinale, compreso un particolare cattivo odore delle feci. Dall’altra parte i cani di taglia media normalmente vivono all’aria aperta, praticano molto più movimento e consumano un maggior quantitativo di energia. Il loro apparato gastro intestinale ha la particolarità di essere più corto rispetto ai cani di piccola taglia e questo comporta a volte delle irregolarità nel funzionamento intestinale. Infine, gli esemplari di grossa taglia sono predisposti a problemi osteo-articolari dovuto al rapido aumento di peso.

Utilizzando i prodotto Natural Trainer si ha la certezza che tutti gli aspetti sopra citati siano presi in considerazione e che il nostro animale possa ricevere dei pasti con ingredienti adeguati alle sue problematiche e caratteristiche fisiche.

Lo stesso discorso vale anche per l’età dell’animale con una particolare attenzione agli esemplari in fase di crescita che avranno bisogno di rinforzare il sistema immunitario rispetto ad un cane maturo che, invece, soffrendo normalmente di problemi articolari e di deambulazione, avrà la necessità di tenere il peso sotto controllo.

Una problematica che spesso si deve affrontare con un animale domestico è il sovrappeso. Un cane costretto a ritmi di vita sedentari tende ad ingrassare compromettendo il suo buon stato di salute. Anche in questo caso la linea di prodotti Natural Trainer offre la giusta soluzione con ricette denominate Light. Sono caratterizzate dalla presenza di un particolare ingrediente l’estratto di fagiolo, grazie al suo ridotto contenuto di zuccheri e grassi contribuisce a garantire l’adeguato livello proteico ma tenendo il peso sotto controllo.

Leggi Tutto
Varie

L’eleganza che avvolge le penne a sfera

587campo-marzio-penne-sfera

La penna a sfera è una delle più grandi invenzioni che ha letteralmente rivoluzionato il mondo della scrittura. Nota anche con il nome di biro, dal nome del suo inventore Làzlò Bìrò, è stata ideata e creata per essere un’alternativa alle penne stilografiche, con cui scrivere poteva risultare più complicato. È un oggetto che tutti utilizzano almeno una volta al giorno, ma non tutti sanno che a inventarla è stato Bìrò, un giornalista ungherese che si era stancato di perdere tempo con le penne stilografiche, creò questa straordinaria innovazione. Dopo essersi accorto che l’inchiostro rilasciato sul giornale si asciugava rapidamente, provò a creare una penna utilizzandolo. Il risultato? Una penna che con una combinazione di inchiostro ad alta viscosità non si seccava nel tubo e allo stesso tempo non macchiava il foglio. Nasceva così
la madre delle penne che tutti noi conosciamo.

Ne esistono di diversi tipi e modelli, dalle più economiche a penne costose che rappresentano un vero e proprio status simbol. In quest’ottica si inseriscono perfettamente le penne Campo Marzio, marchio storico nato da una piccola realtà artigianale di Roma che dal 1933 iniziò a creare penne stilografiche di alta qualità, per poi arrivare a quelle a sfera e ad altre categorie merceologiche, diventando una vera e propria garanzia per chi desidera prodotti eleganti e di alta qualità.

Le penne a sfera Campo Marzio sono dei veri gioielli con cui scrivere, esistono i modelli più tradizionali e di classe e quelli più innovativi dal design moderno e colorato, per donna o per uomo, insomma di diversi tipi così da poter accontentare i gusti di tutti. Perfette come idea regalo, è un genere di prodotto acquistato da chi ama le penne, le colleziona o semplicemente vuole avere un bell’oggetto da sfoggiare in ufficio o a qualche riunione di lavoro importante.

I modelli più gettonati delle penne a sfera

Una delle più gettonate e la penna Filigree una vera e propria istituzione per quest’azienda, simbolo della tradizione di Campo Marzio ha un’eleganza senza tempo, il decoro antico è interamente lavorato a mano dando così vita a un prodotto unico e di classe. Disponibile in diversi decori questa penna a sfera è una delle più vendute. Se si preferisce qualcosa di più moderno ed eccentrico, la penna a Sfera Mipo con i suoi colori allegri e vivaci è la scelta ideale. Nonostante sia di piccole dimensioni con i suoi può non passerà inosservata, anche per lei ci sono diversi accostamenti di colori per soddisfare le preferenze più particolari. Per chi ama la comodità, invece, penna a Sfera Agua unirà il modo di avere un modello essenziale ed elegante sempre con sé, di dimensioni mini ha un cordino che consente di p
ortarla sempre con sé e di non perderla.

Leggi Tutto
Varie

Cosa deve avere una location per ospitare un evento aziendale di successo?

321eventi-aziendali

Quando si deve organizzare un evento aziendale la prima decisione da prendere riguarda la location. La scelta deve essere fatta in modo accurato per garantirsi un risultato soddisfacente.

La prime domande che è necessario porsi per una buona riuscita sono: qual è l’obiettivo dell’evento? Cosa si intende offrire ai partecipanti? Una volta ben chiari questi due concetti si può scegliere una location adeguata.

Se lo scopo dell’evento è quello di stupire il pubblico, allora sarà indispensabile scegliere un luogo molto originale ed estremamente elegante. Invece della solita sala riunioni in un hotel, si potrà ad esempio affittare una splendida villa storica con un bel parco dove organizzare un buffet all’aperto. Se invece gli obiettivi sono prettamente pratici con severi budget imposti da rispettare, sarà necessario valutare aspetti come la distanza della location dal punto di arrivo degli ospiti, preoccupandosi del costo degli eventuali mezzi di trasporto e cercando una struttura non troppo lontana dal ritrovo iniziale.

Altro aspetto fondamentale è il numero dei partecipanti. Se il meeting prevede un folto pubblico la scelta potrebbe essere affittare una sala cinematografica o un teatro dove riunire tutti gli ospiti senza particolari problemi di spazio. Indipendentemente dall’obiettivo finale dell’evento, per non sbagliare nella scelta della location per un evento aziendale, è necessario tenere presente questi aspetti:

  • facilmente raggiungibile. Una location non deve per forza trovarsi a poche centinaia di metri da una stazione ferroviaria o attaccata all’aeroporto, deve solo essere ben collegata in modo da non far perdere tempo ai partecipanti per trovare il luogo del ritrovo.
  • Il giusto spazio. Come già anticipato prima, il numero di partecipanti influenza molto la scelta della location adeguata. Non è sufficiente pensare solo alla capienza ed assicurarsi che lo spazio sia adeguato per contenere tutti gli invitati. C’è da considerare anche il collegamento tra le varie zone che deve favorire degli spostamenti agevoli.
  • Le attrezzature. Spesso si rimane affascinati dalla bellezza di un luogo o da un’offerta molto allettante ma si trascura il particolare delle attrezzature. A volte nel prezzo è compreso solo l’affitto dello spazio vuoto senza prevedere tavoli, sedie e impianto audio / video.
  • Considerate bene quest’ultimo aspetto, perchè spesso alcune location non hanno una buona acustica o magari presentano qualche problema di riflesso si luce soprattutto per gli spazi aperti qual’ora sia necessaria una presentazione di prodotti o servizi su teli con proiettori o schermi all’aperto.
  • Facendo attenzione a questi aspetti non sarà difficile trovare una location adeguata per organizzare un evento aziendale di successo.

 

Leggi Tutto
Varie

World Overshoot Day: le risorse della Terra si stanno esaurendo

consumo-risorse-del-pianeta (1)

Che l’umanità stia consumando le risorse del pianeta su cui vive è ormai cosa nota. Lo sviluppo e la crescita senza fine che la nostra società ha scelto di perseguire ha un impatto elevatissimo sul pianeta in cui viviamo. Da anni sentiamo quasi quotidianamente notizie sul livello di inquinamento raggiunto dalla Terra e sul continuo peggioramento di questo fenomeno, ma non sembra che questo sia servito a far invertire la tendenza, anzi.

La conferma che la situazione sta inesorabilmente peggiorando anno dopo anno arriva anche dal cosiddetto World Overshoot Day, un indicatore che misura il consumo di risorse annuale del pianeta. Noto anche come “giorno di sfruttamento della Terra”, questa data viene comunicata ogni anno dall’organizzazione non governativa Global Footprint Network, che ha tra i suoi obiettivi lo sviluppo della sostenibilità ambientale per il pianeta. Nel 2018, la data è stata il 1° agosto, in anticipo di un giorno rispetto al 2017.

Ma cosa rappresenta effettivamente questo giorno? Il World Overshoot Day è, secondo la definizione, il giorno in cui l’umanità completa lo sfruttamento delle risorse messe a disposizione dal pianeta per quel determinato anno. In altre parole, la data segna il giorno in cui l’impronta ecologica dell’uomo in quell’anno raggiunge la biocapacità della Terra. Da quel giorno in poi l’umanità sta consumando delle risorse che il pianeta non è in grado di controbilanciare. Il termine “Overshoot”, che in inglese sta per “andare oltre”, indica proprio questo concetto.

Non mancano le proposte per cercare di ridurre l’impronta ecologica dell’umanità. Se da una parte ci sono le politiche nazionali e internazionali, come ad esempio quelle volte a favorire la produzione di energia pulita, dall’altra dovrebbe essere il comportamento del singolo cittadino a cambiare. Dovremmo prenderci la responsabilità del nostro pianeta e cercare di cambiare le nostre abitudini quotidiane, come prendere più spesso i mezzi pubblici, ridurre gli sprechi energetici o ridurre il consumo di carne.

Grazie alla tecnologia possiamo anche cercare di ridurre gli spostamenti utilizzando maggiormente internet per lo scambio di informazioni o per il telelavoro. Tutto diventa più semplice e sicuro con l’utilizzo della blockchain, anche per esempio come alternativa di pagamento sulle varie piattaforme online: il settore più all’avanguardia in questo senso è sicuramente quello del gioco online, che mette a disposizione tantissimi metodi di versamento. Recentemente, la tecnologia blockchain ha anche iniziato ad essere utilizzata per tracciare le informazioni sull’ecocompatibilità dei prodotti. Si parla già di una rivoluzione delle “criptovalute verdi” che nelle intenzioni dei creatori dovrebbe aiutare i business sostenibili a crescere in futuro.

Come detto, questa data è sempre più anticipata. Basti pensare che nel 1971, anno di introduzione dell’indicatore, il World Overshoot Day cadeva il 21 dicembre. Nei due anni precedenti si stima che l’umanità non abbia consumato tutte le risorse annuali messe a disposizione dalla Terra. Dal 2005 è sempre caduto in agosto e le previsioni per il 2019 dicono che per la prima volta questo giorno cadrà nel mese di luglio. Già ad oggi stiamo consumando risorse pari a 1,7 volte la capacità di rigenerazione del pianeta e si stima che continuando così nel 2050 l’umanità consumerà il doppio di quanto la Terra riesca a produrre annualmente.

Indicatori come il World Overshoot Day possono contribuire ad aumentare la coscienza ecologica delle persone e a modificare le abitudini di consumo. Perché il cambiamento deve partire dal singolo per impattare realmente sulla collettività.

Leggi Tutto
Varie

Qual è il ruolo delle barter company

236cambio-merce-pubblicitario-il-futuro-526×350-2415161907

Parlando di compagnie che si occupano di barter non si può non parlare del barter a trecentosessanta gradi e di come questa innovativa forma di baratto stia progressivamente cambiando le strategie marketing delle grandi aziende e il modo di fare pubblicità. Ma a tutelare clienti e aziende coinvolte nello scambio, ci sono proprio loro: le barter company.

Il barter o bartering e i suoi molti vantaggi per le aziende

Per comprendere cosa sono le barter company occorre innanzi tutto comprendere cos’è il barter o bartering, altrimenti detto cambio merce pubblicitario. Il barter può essere definito come una sorta di moderno baratto. Se infatti nell’antichità le merci si scambiavano tra loro senza che in questo scambio economico venisse coinvolto il denaro, anche oggi, tramite appunto il bartering, le aziende possono acquistare pubblicità senza pagarla in denaro, bensì con le proprie merci o i propri servizi. In altre parole, la pubblicità viene pagata con qualcosa che l’azienda auto-produce, senza intaccare in alcun modo il capitale aziendale. Un bel risparmio, insomma, anche perché le merci di scambio spesso consistono in prodotti invenduti sul mercato classico, giacenze in stock, prodotti dor
mienti oppure che semplicemente non hanno avuto il successo che si sperava avessero, quindi si è registrata una notevole sovra-produzione. Il barter non è appannaggio esclusivo di aziende dal capitale contenuto o in difficoltà finanziarie, che si trovano a dover fare economia; al contrario, si tratta di una strategia sempre più attuata anche da aziende molto grandi, che decidono di pagare parte della loro ingente spesa pubblicitaria proprio tramite bartering.

Il ruolo importantissimo svolto dalle compagnie di barter

Le compagnie che si occupano di barter sono delle società che tutelano questo network, il cui ruolo principale è quello di garantire che l’intero sistema continui a funzionare in maniera proficua e trasparente, generando benefici per tutti i partecipanti. Grazie a queste compagnie, per esempio, le aziende coinvolte nel circuito barter possono aggiungere ai clienti che già hanno sul mercato tradizionale (ovvero quelli che pagano i regolarmente in moneta i loro servizi o le merci prodotte) anche nuovi clienti che mediano la negoziazione con altri beni o servizi. Quello delle compagnie di barter, insomma, è un ruolo di mediazione altamente specializzata che regola le varie transazioni e garantisce un circuito equilibrato, in grado resistere ed esistere nel lungo periodo. Un ruolo senza dubbio non facile, che tuttavia è indispensabile affinché il bartering abbia successo.

Adv Deal srl leader nel settore del barter

Tra le aziende italiane leader nel settore del cambio merce pubblicitario c’è senza dubbio la Adv Deal srl, una compagnia che consente alle aziende che lo desiderano di convertire la propria merce, i propri servizi, in pubblicità. Si tratta di pubblicità mirata al target specifico del singolo brand, che non spara nel mucchio ma porta risultati concreti grazie al coinvolgimento delle più influenti testate nazionali, dei portali web più letti e delle televisioni commerciali più seguite. A un brand che decide di fare bartering, però, viene spontaneo chiedersi com’è possibile scongiurare una certa squalificazione del marchio stesso, che viene vista come assolutamente probabile quando si immettono sul mercato prodotti a costi nettamente inferiori rispetto ai soliti. In realtà a tutelare le aziende e i loro brand ci pensa sempre l’Adv Deal srl,
che vende i prodotti ottenuti dal cambio merce pubblicitario non nei negozi tradizionali, bensì in negozi specifici, i cosiddetti Adv Store, che si trovano per lo più a Milano. Questi negozi sono particolari perché non vi può accedere chiunque, bensi esclusivamente una clientela selezionata e costituita dai dipendenti delle aziende partner del barter. Così facendo, non solo i clienti sono soddisfatti di poter accedere a vendite esclusive a prezzi molto inferiori a quelli di mercato, ma anche i brand sanno che i loro prodotti non si svaluteranno, e che la loro clientela affezionata continuerà a comprarli a prezzo di mercato nei tradizionali canali di vendita, ovvero nei normali negozi e sul web. La Adv Deal srl – sul cui sito ufficiale, www.advdeal.com, è possibile trovare tutte le informazioni che si desiderano – dispone anche di un e-shop, ovvero un negozio on-line dove sempre i soci possono
acquistare a prezzi introvabili sul mercato.

Leggi Tutto
Varie

Come distinguersi sul mercato con le shopper personalizzate

522shopper-personalizzate

Immagini, loghi e brand, la comunicazione è anche visiva e colpisce in maniera efficace. Proprio in questo momento molti scelgono prodotti personalizzati e di impatto visivo per le proprie strategie di comunicazione e pubblicità. Shopper che siano in grado di veicolare un messaggio anche a distanza di tempo, rispondendo alle diverse esigenze del cliente e del titolare. Una piccola attività, una grande azienda, un libero professionista o un grande negozio, il messaggio raggiunge l’obiettivo e la clientela quanto più riesce a restare impresso nella mente.

Che siano di carta, di plastica o biodegradabili anche le shopper personalizzate raccontano chi siamo e cosa facciamo, si tratta di una comunicazione efficace, è senza dubbio il modo per essere presenti e ben riconoscibili in ogni momento, così che il proprio nome possa girare anche nel tempo.

Stampa di loghi e immagini che restano impresse anche agli occhi di chi le osserva e, specie nel caso delle shopper, parliamo di oggetti di uso quotidiano per cui sarà difficile non notarla.

Tecniche diverse permettono di ottenere lavorazioni particolari e con un’ottima resa dei colori e degli espedienti grafici: stampa a caldo, a laser o serigrafia, ormai la scelta è vasta, esistono soluzioni vantaggiose per personalizzare le shopper rispettando loghi ed anche i disegni più elaborati.

Ormai è possibile scegliere materiali differenti a seconda delle necessità: sacchetti biodegradabili, in carta che ricordano i sacchetti della spesa dai manici rigidi, oppure le più semplici buste in plastica ed altre che negli ultimi tempi sono diventati un vero oggetto di tendenza; addirittura alcune case di moda hanno costruito un nome intorno alle famose borse, semplici, ma con il brand in evidenza.

Per alcuni settori, come quello dei beni di lusso o anche nel caso della moda, la shopper personalizzata non rappresenta solo il "contenitore" da rilasciare al cliente con la merce ma è importante anche per impreziosire, per questo si può giocare con colori ed effetti particolari. La shopper potrà essere utilizzata in qualsiasi momento, ma mantiene sempre un’immagine e un nome ben preciso, è uno dei punti a favore in una strategia più ampia di comunicazione.

Marketing chiaro ed efficace qualunque sia il materiale o la tecnica utilizzata, la shopper resta un oggetto di uso comune adatto ad ogni tipo di utilizzo, che sia usata per contenere o sia legata ad una particolare campagna è più di un sacchetto ed è facile portarlo con se.

Una pubblicità che in fondo riesce ad adattarsi alla esigenze del cliente, portando il nome del brand anche tra quelli che difficilmente potremmo raggiungere con la pubblicità tradizionale; una soluzione da tenere in considerazione se si vuole essere efficaci e sempre presenti.

Leggi Tutto
1 2 3 31
Pagina 1 di 31