close

In evidenza

In Motion

Le auto ibride usate e a km 0 più vendute online

Non è un mistero che il 2020 sia stato un anno estremamente negativo per il settore dell’auto. Il mercato del nuovo ha fatto segnare un pessimo -28% di vendite rispetto al 2019, mentre quello dell’usato si è chiuso con un meno grave, ma sempre allarmante, -13,8%.

Nonostante la grande crisi del settore, alcune tipologie di vetture sono riuscite ad affermarsi e a crescere rispetto agli anni precedenti: parliamo naturalmente delle auto ibride che hanno raddoppiato i loro volumi di vendita rispetto al 2019, aiutate anche dai tanti incentivi statali diffusi nei mesi passati.

(altro…)

Leggi Tutto
Economia/Imprese

Shopping online e colori delle regioni: come incidono le misure restrittive sul comportamento degli utenti che acquistano online?

Durante l’ultimo anno si è parlato molto di come siano cambiate lo nostre abitudini di acquisto online in seguito all’incombente pandemia. Tuttavia, l’impatto che hanno avuto le precauzioni imposte dal governo sulle singole regioni in base all’indice di rischio RT è rimasto, finora, inesplorato.

Qapla’, azienda che mette a disposizione degli eCommerce un software per la gestione e il tracciamento delle spedizioni, ha deciso di affrontare questa analisi.

In particolare, Qapla’ ha documentato la variazione del comportamento degli utenti che fanno shopping online in base alle misure restrittive attuate durante le prime 17 settimane di questo anno.
(altro…)

Leggi Tutto
Lifestyle

Lavoro: con la pandemia è picco di stress e insoddisfazione in azienda

Con la pandemia, il mondo del lavoro è cambiato. Forse per sempre. Il 54% delle aziende interpellate da Fondirigenti a marzo 2021 si dice intenzionato a usare lo smart working in modo permanente (il 13% già lo adottava prima del Covid-19), con tutto ciò che ne consegue in termini organizzativi, tecnologici e di equilibri all’interno del team. Riconfigurare in modo così radicale la quotidianità è un compito tutt’altro che semplice, e lo dimostra il crescente senso di frustrazione che serpeggia tra la popolazione aziendale. Su 2mila lavoratori italiani interpellati da LinkedIn dopo due mesi di lockdown, il 46% si dice più ansioso e stressato rispetto a prima e il 48% ammette di lavorare almeno un’ora in più al giorno, il che equivale a quasi 3 giorni in più al mese. Apparentemente è un paradosso: sulla carta le aziende si sono dotate di informatici sempre più sofisticati e metodologie per incrementare la produttività e l’efficienza, ma nella pratica le persone lavorano sempre di più, sono sempre più stressate e faticano a ottenere risultati.
(altro…)

Leggi Tutto

Articoli Recenti