close
Varie

Idee di marketing per fiere

Uno dei settori di marketing più importanti per il successo di un’azienda è rappresentato dal marketing fieristico, il quale si compone di una serie di strategie che vengono pianificate e studiate allo scopo di trasformare in uno strumento promozionale redditizio la partecipazione a una fiera: insomma, una soluzione che si riveli di grande impatto dal punto di vista di un’azienda. Queste strategie non si limitano al periodo di tempo specifico nel corso del quale si è fisicamente presenti a una fiera, ma riguardano anche i mesi che precedono l’evento, che richiedono una preparazione adeguata, e i momenti successivi.

Uno strumento di marketing prezioso: le fiere

Parlare di idee marketing per fiere dunque ha senso nel momento in cui questi eventi vengono concepiti come dei veri e propri strumenti di marketing che hanno delle potenzialità importanti per la promozione di un’azienda. Si tratta di una preziosa opportunità per stabilire un diretto contatto non solo con i potenziali clienti, ma anche con i fornitori: insomma, un’occasione da non lasciarsi scappare per avviare delle relazioni di valore. Come si può facilmente intuire, pertanto, la partecipazione a una fiera merita di essere programmata con estrema cura e con la massima attenzione, in modo da poter essere considerata un mezzo di marketing e di comunicazione altamente redditizio per l’azienda.

Il valore della pianificazione

Come si è detto, per il buon esito di una fiera è molto importante la fase di programmazione. Essere in grado di pianificare vuol dire fra l’altro prevedere delle strategie che consentano di arrivare ben preparati alla fiera e conseguire gli obiettivi previsti. Le strategie che possono essere messe in pratica da questo punto di vista sono molteplici, e consentono in ogni caso di raggiungere un successo ottimale nel caso in cui si prenda parte a una fiera.

La scelta della fiera

Quello di cui c’è bisogno è un’analisi preventiva che è mirata alla ricerca della fiera più adatta. Si tratta di un aspetto molto importante, tenendo conto del fatto che una fiera di settore – per esempio – permette, a differenza di una fiera generica, di stabilire un contatto diretto con i clienti e con i potenziali acquirenti dei prodotti e di servizi che vengono messi a loro disposizione. Sono persone che in molti casi compiono lunghi viaggi per poter intervenire ed essere presenti alla fiera, il che palesa un evidente interesse verso il settore aziendale di riferimento. Una volta che la fiera è stata scelta, lo step successivo prevede di analizzare i concorrenti che vi prenderanno parte. È molto importante esaminare i competitor per non farsi trovare impreparati, soprattutto a fronte di eventuali confronti o addirittura critiche.

Come garantire una presenza vincente in fiera

Dopo che la scelta della fiera è stata effettuata e che i concorrenti sono stati esaminati, è molto importante prestare attenzione allo stand, e quindi alla logistica. Sono tre, più di tutti, gli aspetti che è fondamentale valutare per garantirsi il successo che potrebbe derivare da una fiera. Sono aspetti relativi allo stand espositivo, e in particolare si tratta delle dimensioni, della posizione e della possibilità di realizzare un incontro, un evento o un workshop dedicato.

La strategia di comunicazione

La creazione di una strategia di comunicazione adeguata è lo step successivo da prendere in considerazione. Come noto il primo e principale assioma della comunicazione è che non si può non comunicare. Di conseguenza la messa a punto di una strategia di comunicazione costituisce un passo molto importante nel momento in cui si sceglie di prendere parte a un evento come una fiera. È auspicabile, tuttavia, che la strategia di comunicazione non si limiti unicamente al momento in sé della fiera: come si è detto, essa deve riguardare anche la fase precedente e quella successiva all’evento. Per quel che riguarda il pre evento, in particolare, è importante dare vita a una strategia comunicativa per comunicare la propria presenza ai fornitori, ai potenziali clienti e ai clienti stessi. Quando l’evento si è concluso, invece, è opportuno dare vita a una strategia di comunicazione che consenta di convertire in clienti i contatti che sono stati raccolti nel corso dell’evento. A questo punto, l’ultimo passo che rimane da compiere è quello che prevede di digitalizzare la propria azienda, e cioè di convertire i materiali e i sistemi analogici in strumenti digitali destinati a una gestione aziendale ottimale.